Forestale: operazione anti-bracconaggio

Operazione anti-bracconaggio per il personale del Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Ostuni.

I Forestali, durante un servizio di controllo all’interno di un bosco in località “Brunicchio”, nell’agro di Cisternino, hanno rinvenuto diverse trappole per uccelli, realizzate con mattoni in cemento posizionati in maniera obliqua e sorretti da alcuni bastoncini in legno, pronti a cadere al minimo movimento così da schiacciare l’avifauna intenta a cibarsi della pastura posta per attirare i volatili.

Una volta scoperte le trappole, i forestali hanno posizionato nelle vicinanze delle stesse delle telecamere che hanno permesso di filmare il bracconiere in diverse occasioni, sia quando posizionava il cibo nelle trappole sia durante il prelievo della selvaggina malcapitata. Il responsabile, residente a Cisternino e prontamente identificato dagli agenti, è proprietario del terreno adiacente al bosco dove erano collocate le trappole. I Forestali hanno immediatamente proceduto a rimuovere e sequestrare le cinque trappole con conseguente denuncia a piede libero dell’uomo, per violazione della legge sulla caccia n. 157/92 che vieta l’ uso di trappole per il prelievo ed uccisione di avifauna.

“Questo tipo di trappole – fanno sapere dal Comando Forestale di Ostuni – non causano la morte immediata; infatti i volatili, nel momento in cui scatta la trappola, vengono schiacciati lentamente dal peso del mattone che ne provoca infine la morte per soffocamento.”

Contestato quindi anche il reato di maltrattamento e uccisione di animali.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.