Accesso al credito: l'amministrazione comunale incontra le banche

palazzo ducaleCome annunciato, si è svolto a palazzo di città, l’incontro tra l’amministrazione comunale e i rappresentanti degli istituti bancari presenti in città.  Il sindaco, Franco Ancona, l’assessore Nunzia Convertini, e il consigliere e presidente della Commissione Attività Produttive, Martino Carrieri si son fatti portavoce delle difficoltà di accesso al credito lamentate dalle famiglie e dalle imprese per individuare le possibili sinergie a sostegno dello sviluppo.

Presenti le Banche Apulia, Carige, Bcc di Alberobello e Sammichele di Bari, Bcc di Locorotondo, Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare del Mezzogiorno e Banca Popolare Pugliese, la Banca Popolare di Puglia e Basilicata,; hanno manifestato interesse, seppur non presenti, Unicredit e Carime, assenti, invece,  la Banca Popolare di Bari, la Banca Sella, il Banco di Napoli e il Credito Emiliano.

Siamo interessati – ha commentato l’assessore Convertini – a promuovere le piccole iniziative d’impresa che possano rilanciare l’economia ferma a livelli mai visti. E’ indispensabile  sostenere lo sviluppo del  Centro Storico e del  manifatturiero e per far ciò è importante che le Banche vengano considerate partner delle imprese al fine di intervenire con progetti che nel tempo si autosostengano e creino lavoro. Oggi muta il ruolo dell’impresa e dell’accesso al credito e il Comune può interpretare questo cambiamento promuovendo iniziative mirate e specifiche per vocazione territoriale”.

Il Sindaco Ancona ha presentato agli Istituti di credito il progetto di Rigenerazione Urbana verificando la possibilità da parte delle Banche di sostenere i processi di investimento in campo edilizio sul territorio che, altrimenti, sarebbero vanificati dal perdurare di un orientamento restrittivo del sistema sui finanziamenti. Ha chiesto, inoltre, di incoraggiare le iniziative imprenditoriale giovanili sostenendole in modo adeguato.

Le Banche presenti hanno pressoché risposto all’unisono che sono pronte, nei limiti loro imposti dalle norme sul credito, a sostenere progetti innovativi, anche perché si è in presenza di un ritorno di liquidità in cerca di impieghi validi specie se orientati all’esportazione. Hanno, inoltre,  evidenziato che sono già in atto processi, come l’allungamento dei tempi di rimborso,  per venire incontro alle famiglie. Valutano positivamente un ritorno di investimenti in edilizia se rivolto alle fasce più economiche.

L’incontro è stato utile e importante perché ha gettato le basi per un confronto continuo tra l’Amministrazione comunale e il settore bancario, per l’importanza fondamentale rappresentato dalla funzione creditizia sul territorio.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.