Lc PokerX Martina. Vittoria importante: ad un solo punto dalla serie A

/ Autore:

Calcio a 5, Sport


Mister Basile dà indicazioni ai giocatori

MARTINA FRANCA – Solo un punto, a quattro giornate dal termine, per la matematica certezza di quel sogno chiamato serie A. Una straordinaria Lc PokerX Martina travolge con un perentorio 8 a 1 la Brillante Roma portandosi a 47 punti in classifica a +11 sul Napoli Futsal Santa Maria, attuale diretta inseguitrice. Troppo forte, troppo determinata, troppo superiore, troppo schiacciante, troppo bella la Lc Five Martina vista al PalaWojtyla contro i laziali che, non più tardi di una settimana fa, avevano imposto la sconfitta ai sammaritani. Talmente bella da sembrare fantomatica, perchè un parziale di quel genere in un campionato di serie A2 tra due squadre di alta classifica, è difficile immaginarlo. Eppure la Lc dei super big, ma anche dei super under, è stata capace di dominare in maniera totale, in in un palazzetto sempre più addobbato a festa.

CRONACA Prima della gara omaggio societario meritato per il capitano dell’under 21 Andrea Scatigna che, dopo tre stagioni straordinarie con il titolo di campioni d’italia conquistato nel 2010, una supercoppa alzata al cielo a Bologna e tre campionati consecutivi vinti, lascia la fascia per sopraggiunti limiti di età. La Lc parte in maniera veemente e subito Manfroi con le sue sassate fa venire i brividi a De Paula. La supremazia martinese si materializza al 3’44”: l’immenso capitano Arellano realizza direttamente su punizione con una puntata potente quanto chirurgica per l’ 1 a 0. I martinesi accelerano sempre più e Francini, sempre al posto giusto nel momento giusto, finalizza una superba azione corale al 6’44. Dao colpisce il palo dopo una percussione di Caio, a seguire Manfroi prima fa le prove generali e poi con un destro imparabile su punizione realizza il secco 3 a 0. Lopopolo è costretto solo a fare un’uscita decisiva, mentre i biancazzurri continuano ad imperversare. La Brillante è perennemente schiacciata dalla foga e dal pressing asfissiante dei martinesi. In chiusura di primo tempo Dao è rapace e sigla il poker che manda le squadre negli spogliatoi. La ripresa conferma lo stesso copione. La Lc non é affatto paga: la rete di Manfroi al 6′ è qualcosa di meraviglioso. Il sinistro del brasiliano viaggia ad una velocità supersonica e si insacca imparabilmente sotto la traversa con De Paula che può solo guardare la palla entrare. il gol della bandiera di Sanna per gli ospiti, carica ulteriormente il Martina. Francini rende il punteggio tennistico segnando il 6 a 1 mentre, prima del 10′, Dao con una doppietta ravvicinata delle sue porta addirittura ad otto le marcature contro una Brillante tramortita che vorrebbe fosse già finita la partita. Negli ultimi dieci minuti coach Basile fa giocare solo under con gli stessi risultati dei big: Massafra è insuperabile fra i pali, Lisi dirige e difende con grande padronanza e tranquillità, Scatigna gioca sul velluto, Caio e Francini incantano, Rizzo ispira. Il Martina rimane ampiamente padrone del campo e finisce tra gli applausi scroscianti dei suoi sostenitori sempre più in visibilio.

Presidente Cosimo Scatigna: “Oggi non ho bevuto neanche una bottiglietta d’acqua, non abbiamo sofferto. Tutti i giocatori meritano questa maglia. I nostri obiettivi stagionali erano quelli di arrivare ai play-off e di qualificarci per le Final Eight. Invece, dobbiamo prepararci a festeggiare qualcosa di unico e speciale per noi e l’intera città“.

Coach Basile: “Con molti miei giocatori in condizioni precarie, non mi aspettavo di certo questa prestazione straordinaria e questa vittoria sonora. Sono davvero felice, perchè la squadra oggi é stata del tutto irreprensibile, impeccabile, perfetta. Forse abbiamo sfoderato la migliore prestazione stagionale casalinga. Complimenti a tutti! Meritiamo queste soddisfazioni”.

Manfroi: “I miei gol? Quando vedo la porta è più forte di me, devo calciare. Sono contento per la doppietta, per la prestazione, ma soprattutto per la super vittoria conquistata. Siamo stati davvero bravi”.

Dao: “Sono completo? Grazie per i complimenti, io penso sempre al bene della squadra e a vincere. I gol sono un semplice coronamento del lavoro. Vediamo il traguardo“.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?