"Svegli…amo il Gufo": sport e natura nella Riserva del Bosco delle Pianelle

svegliamo il gufo - locandinaPresentate questa mattina, presso la sala del Museo delle Pianelle, alla presenza del Sindaco Franco Ancona, il vicesindaco Pasquale Lasorsa e  il Direttore della Riserva Giuseppe Mandina, le due giornate organizzate dal Comune di Martina Franca in collaborazione con “La riserva del Bosco delle Pianelle”, E20idea, Time Bike, wwf, Gruppo Speleologico Martinese, SerMartina, Università dell’Età Libera, Pro Loco Martina, Associazione Micologica della Valle d’Itria, Pilda e Polda, Misericordia, Slow Food Alberobello, Azienda Zootecnica Amatulli, Treseizero Pubblicità, Bottega della Ceramica,  per valorizzare le biodiversità dell’ecosistema delle Pianelle.

Escursioni, arrampicate, animazioni per i bambini, proiezioni di filmati, degustazioni dei prodotti tipici locali e la consueta gara ciclistica per aggiudicarsi il 9° Trofeo Bosco delle Pianelle: queste sono solo alcuni degli eventi in programma sabato 6 e domenica 7 aprile all’interno della manifestazione “Svegli…amo il Gufo”.

Di seguito il programma della due giorni:

Secondo il sindaco Franco Ancona questo è il periodo migliore per cercare di attirare i turisti, e non solo loro, sul nostro territorio sfruttando i colori e i profumi che le Pianelle, soprattutto in primavera e in autunno, regala a chi la visita. Una risorsa strategica, la definisce il Sindaco, utile per destagionalizzare il turismo: “La Riserva è una risorsa strategica in questa stagione magica per il nostro territorio. Queste iniziative si inseriscono nell’ambito della destagionalizzazione del turismo e servono a rimarcare le eccellenze che ci contraddistinguono a livello nazionale”.

Il vicesindaco Pasquale Lasorsa ha sottolineato quanto sia stato importante partecipare alla Bit di Milano, riscontrando molte attenzioni verso quello che viene definito il turismo eco-sostenibile: “Abbiamo partecipato alla Bit sotto un unico stand insieme ai Comuni di Cistenino e Locorotondo,  constatando una grande attenzione verso il turismo eco-sostenibile e le vacanze immersi nella natura. Con questa iniziativa vogliamo accendere un riflettore sulle potenzialità della Riserva che per noi rappresenta una risorsa su cui puntare per rendere maggiormente attrattivo il nostro territorio. Questa manifestazione consentirà ad un vasto pubblico, e non solo agli appassionati, di apprezzare quest’area che a Pasquetta è stata letteralmente presa d’assalto. Riteniamo che il Bosco debba ospitare sempre nuove e maggiori iniziative come questa perché diversificare l’offerta vuol dire proporre alternative alle migliaia di turisti che ogni anni visitano la nostra città. Dopo i risultati estremamente positivi, unici nella Provincia di Taranto in termini di trend turistico della scorsa estate, adesso dobbiamo puntare ad allungare il tempo di permanenza degli ospiti in Valle d’Itria”.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.