Ostuni, Vito Semeraro l’amico di tutti è morto nella sua casa nel Centro Storico

/ Autore:

Uncategorized


IMG_2025Era amato e stimato da tutti nonostante i trascorsi, “Vituccio Palomma” all’anagrafe Vito Semeraro, ex contrabbandiere che ha perso la vita la notte scorsa nella sua abitazione a pochi passi dalla Cattedrale di Ostuni. Pochi dubbi sulla sua morte, che è stata dovuta sicuramente alla stufa elettrica che l’uomo aveva in casa, da li ha preso vita l’incendio che si è subito propagato in tutta l’abitazione del 51enne ostunese.

I vicini di casa hanno dato l’allarme intorno alle 21.15, da li a poco sono giunti sul posto i Vigili del Fuoco coordinati dal capo distaccamento, Cosimo Camarda. I pompieri hanno subito spento le fiamme e cercato l’uomo. Sul luogo dell’incidente sono giunti anche i medici del 118 che non hanno potuto far altro che costatare il decesso di Semeraro.

Al momento del ritrovamento del corpo, l’uomo era disteso sul letto, è morto per via dei fumi dell’incendio propagati in tutta l’abitazione. Da tempo Vito Semeraro soffriva di problemi di alcolismo e viveva da solo nella casa che i servizi sociali del comune di Ostuni gli avevano assegnato. Questa sera sul luogo dell’accaduto è arrivato anche il sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella.

Dopo la perizia del medico legale, i rilievi della Polizia Scientifica e il riconoscimento da parte dei famigliari giunti sul posto, la salma di Vito Semeraro è stata trasferita all’obitorio.

I rilevi di rito e le costatazioni sono state affidate agli agenti del locale Commissariato di Polizia.

Durante le operazioni di bonifica dell’abitazione e il recupero del corpo, sono stati tanti gli amici che hanno ricordato “Vituccio”, alcuni ad alta voce hanno detto: “Era un nostro amico, non lo dimenticheremo mai”.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?