Calcio a 5: Il Giudice sportivo boccia il ricorso dell'Asti contro la LC Solito

/ Autore:

Calcio a 5, Sport


Il Giudice sportivo ha bocciato il ricorso dell’Asti presentato dopo la partita giocata proprio a Martina contro la LC Solito. Le lamentele degli Orange fanno riferimento a quanto accaduto in occasione dell’ultima giornata di campionato proprio a Martina Franca, quando il pullman della società venne assediato da un gruppo di facinorosi che, con le minacce, costrinsero l’autista a fare dietro front in attesa delle forze dell’ordine.

I calciatori astigiani arrivarono al PalaWojtyla con 40′ di ritardo rispetto all’orario di inizio della partita avendo a disposizione, secondo quanto detto dalla stessa società, solo pochi minuti a disposizione per il riscaldamento.

La Corte di Giustizia federale però ha dichiarato inammissibile il ricorso dell’Asti Calcio a 5 dando ragione alla LC Solito che si ritiene estranea all’accaduto. Dura la reazione della società astigiana affidata al vice-presidente Claudio Giovannone che, con una lettera pubblicata sul sito ufficiale, commenta: “SONO ESTEREFATTO. (…) la Commissione di Giustizia Federale ha rigettato il nostro ricorso avverso l’esito della partita giocata a Martina Franca. Evidentemente mi pare di capire che :
– due arbitri e un commissario di campo non si sono accorti che la partita e’ iniziata con BEN 52 MINUTI di ritardo rispetto all’orario previsto.
– due arbitri e un commissario di campo non si sono accorti che la nostra squadra ha avuto a disposizione SOLO 5 minuti di riscaldamento contro i 45 minuti regolamentari, avendo potuto aver accesso all’impianto sportivo della Società ospitante (ben scortata e tutelata da ingenti forze dell’ordine!) con oltre 90 minuti di ritardo sulla tabella prevista.
– la partita di Martina non si è svolta , così come previsto, in contemporanea con le altre partire della giornata.”

L’Asti ufficialmente chiedeva che fosse comminata una penalizzazione alla società martinese o, vista la nuova trasferta in Valle d’Itria per l’andata dei quarti dei play-off scudetto, di giocare in un altro palazzetto oppure a porte chiuse per ragioni di sicurezza temendo altre intimidazioni. 

Nessuna penalizzazione, la partita si giocherà regolarmente sabato 3 maggio, alle ore 19.30, al PalaWojtyla di Martina Franca.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?