Calcio. Pareggio dell’Ostuni allo stadio Iacovone, 0-0 contro l’Hellas Taranto

/ Autore:

Calcio, Sport


Hellas – Taranto 0-0

Hellas Taranto: Valentino, D’Amico (al 32’ st De Stradis), Visconti (al 30’ st Macaluso), D’Arcante, Panarelli, Guerrero, Bonamonte, Arcadio, Rossi, De Tommaso, Zaccaria (al 38’ st Danieli Vaz). All. Passariello. A disposizione: Bianco, Galileo, Bello, Bocconi

Ostuni: Muscato, Andrisano, Ferraro, De Palma, Loseto, Lorusso, Saracino (al 40’ Ippolito), Balzano, Krespha (al 14’ st Caruso), Miccoli (al 16’ st Catalano), Cristofaro. All. Carbonella. A disposizione: Gioia, Tagliente, Cati, Ciaramitaro.

Arbitro: Andreano di Foggia

Note: espulso De Tommaso per doppia ammonizione (HT); ammoniti D’Arcante, Guerrero, Arcadio (HT), Ferraro, Saracino, Catalano (O). Prima dell’inizio del match, infortunio di uno degli assistenti di linea durante il riscaldamento

Pareggio a reti bianche tra l’Hellas Taranto e l’Ostuni di Enzo Carbonella. Un punto a testa tra due squadre che cercheranno nei prossimi match di uscire dalla zona calda dei play-out. L’Ostuni si presenta allo stadio Iacovone (match disputato a porte chiuse) senza il neo-acquisto Francesco Stella. I tarantini sono guidati dal neo tecnico Passariello e con l’ex giocatore ostunese De Tommaso.

Primo tempo senza grandi occasioni da gol, con l’Hellas che imposta il gioco senza trovare azioni conclusive verso la porta di Muscato. Nel finale di primo tempo ci prova prima Arcadio con una conclusione dal limite e con la parata sicura dell’estremo difensore gialloblù, poi si fa vedere Balzano, che servito perfettamente da Krespha, manda la conclusione a lato.

Nella ripresa la gara è più vivace. Al 18’ De Tommaso, già ammonito, riceve il secondo giallo per simulazione e la partita del folletto barese finisce anticipatamente. Con l’uomo in più, i gialloblù alzano il baricentro e poco dopo Saracino, a tu per tu con il portiere tarantino Valentino, non è abile a siglare la rete del vantaggio. L’Ostuni insiste con Balzano, la cui conclusione non inquadra lo specchio della porta. A sei minuti dalla fine sono i tarantini a sfiorare il gol del vantaggio con Bonamonte, ma il suo tiro fa la barba al palo. Nei minuti finali entrambe le squadre provano l’arrembaggio finale, ma al termine dei tre minuti di recupero, per l’arbitro Andreano di Foggia può bastare. 0-0 e un punto a testa che consente di raggiungere a quota 9 entrambe le squadre. Dopo questa trasferta, domenica l’Ostuni ospiterà al Comune il Molfetta, avversario ostico che ben si sta comportando in questo campionato.


commenti

E tu cosa ne pensi?