Abbandono rifiuti Isola Ecologica e bonifica Lamacornola, i dettagli in una conferenza stampa

/ Autore:

Società


Sono stati resi noti questa mattina, in una conferenza stampa, altre novità riguardanti la raccolta differenziata, abbandono dei rifiuti e la bonifica della discarica abusiva in contrada Lamacornola. Con la collaborazione del Corpo Forestale, coordinati dal capitano Luigi Santoro, l’amministrazione comunale, con il sindaco Gianfranco Coppola e l’assessore all’ambiente Antonio Molentino, hanno scovato nuovi trasgressori, mediante l’utilizzo delle telecamere di videosorveglianza, che abbandonavano rifiuti ingombranti, come divani e televisori, davanti ai cancelli dell’Isola Ecologica. Non solo ostunesi, ma secondo quanto dichiarato dal capitano della Guardia Forestale, Luigi Santoro, anche cittadini provenienti da Carovigno, che data la breve distanza, “è stata presa di mira negli orari non consentiti”. Il capitano Santoro parla di sanzioni differenziate in base alla quantità dei rifiuti abbandonati.

“Siamo riusciti a elevare una serie di contravvenzioni in prossimità dell’isola ecologica, con diversi rifiuti abbandonati, tra cui divani, televisioni e rifiuti indifferenziati di vario genere. – afferma il sindaco Coppola – “Mi consta fatica a dover ammettere che il metodo sanzionatorio sarebbe l’ultimo al quale vorrei ricorrere per risolvere questi segni di inciviltà, ma non nascondo che le sanzioni è un modo per inculcare nei cittadini ostunesi l’idea che la raccolta dei rifiuti sta funzionando, grazie alle isole ecologiche mobili. Quindi non c’è nessun giorno in cui il cittadino non può conferire i rifiuti. Non è ammissibile che quei pochi cittadini devono ancora abbandonare i rifiuti e dare l’idea di una città sporca, soprattutto quando c’è un azienda che si fa in quattro per tenere pulita le strade della nostra città”

L’assessore all’ambiente Molentino ringrazia il lavoro svolto dalla Guardia Forestale: “Da quando ci siamo insediati la Guardia Forestale ci sta dando una grossa mano per risolvere la questione dell’abbandono dei rifiuti, per questo un sentito ringraziamento va a loro. L’abbandono indiscriminato dei rifiuti determina danni economici all’amministrazione pubblica e alla comunità in generale ed è giusto che tutti rispettino le regole. Inoltre dichiara l’istituzione delle guardie ambientali per il controllo e la prevenzione sulla questione dell’abbandono rifiuti: “Vorrei anche ricordare che per l’attenzione per l’ambiente ci stiamo adoperando per istituire e sancire una forma di collaborazione con le guardie ambientali, sulla farsa di qualche comune, come quello di Lecce, che si è già mossa in tal senso; essi andranno a coadiuvare le attività delle forze dell’ordine ai fini di attività di prevenzione e sensibilizzazione sull’abbandono dei rifiuti

Non solo abbandono di rifiuti, ma il sindaco ha annunciato il termine dei lavori, in soli 50 giorni, presso la discarica abusiva di contrada Lamacornola, di proprietà della Curia, “con la quale ha rispettato i tempi e le modalità per lo smaltimento di un qualcosa che è stato sversato tanti anni fa (6 anni fa!), e che pur essendo materiale plastico ,è sempre altamente inquinabile – ha affermato il sindaco – Devo ringraziare don Franco Blasi e la Curia, che hanno provveduto, su mia sollecitazione e della mia amministrazione, alla pulizia del canale. Di certo non è stata la paura di qualche interrogazione parlamentare che ci ha portati a provvedere sul problema in questione, ma quando abbiamo il sentore di qualche problematica ambientale, io mi muovo subito allertando le autorità competenti

Il sindaco Coppola anticipa l’uscita, nei prossimi giorni, di un’ordinanza con la quale limita la distribuzione pubblicitaria dei volantini solo ed esclusivamente al martedì, poiché il giorno successivo c’è la raccolta della carta. E infine dichiara la possibilità sempre più concreta della rimozione delle campane del vetro, che stanno divenendo con il passare del tempo, aree di abbandono dei rifiuti.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?