Imu agricola ennesimo slittamento: l’imposta si verserà entro il 10 febbraio

Si è riunito ieri, venerdì 23 gennaio, il Consiglio dei Ministri sotto la presidenza del Ministro dell’Economia e delle Finanze: Pietro Carlo Padoan  per discutere nuovamente dell’esenzione IMU sui terreni montani.

Il Consiglio ha approvato su proposta del presidente, Matteo Renzi e dei Ministri dell’Economia e delle Finanze, e delle Politiche Agricole e Alimentari e Forestali: Maurizio Martina, il decreto legge contenente misure urgenti in materia di esenzione IMU che va a ridefinire i parametri precedentemente fissati, ampliandone il range di azione.

Il testo approvato prevede che a decorrere dall’anno in corso, 2015, l’esenzione Imu si applica:

  • Ai terreni agricoli, nonché a quelli non coltivati, ubicati nei comuni classificati come totalmente montani;
  • Ai terreni agricoli, nonché a quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali, di cui all’articolo 1 del Decreto Legislativo del 29 marzo  2004 n.99, iscritti alla previdenza agricola ubicati nei comuni come parzialmente montani

 Tali criteri si applicano anche all’anno di imposta 2014, sempre per l’anno 2014 non è comunque dovuta l’Imu per quei terreni che erano esenti in virtù del decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con i Ministri delle Politiche Agricole e Alimentari e Forestali, e dell’Interno, del 28 novembre 2014 e che invece risultano imponibili per effetto dell’applicazione  dei criteri sopra elencati. I contribuenti che non rientrano nei parametri per l’esenzione, verseranno l’imposta entro il 10 febbraio 2015.

Quello che resta è l’ennesimo slittamento, l’ennesima proroga, si è passati dal 16 di gennaio al 26, poi dal 4 al 10 di febbraio. Non resta che aspettare per leggere la parola fine a questa vicenda.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.