Allerta meteo: prima riunione operativa del COC

/ Autore:

Cronaca



Mentre le temperature cominciano ad abbassarsi a Locorotondo questa mattina c’è stata la prima riunione operativa del COC (Centro operativo Comunale) istituito ieri 7 febbraio. Abbiamo ascoltato Vito Speciale, in qualità di delegato del sindaco, per farci raccontare l’esito dell’incontro.

 “Questa mattina erano presenti alla riunione il sindaco Tommaso Scatigna,  io, come delegato, Cito Leonardo in qualità di presidente dell’Associazione Uomo 2000, Giovanni Di Marco, coordinatore del servizio di igiene urbana (Monteco) e la Dottoressa Antonella Urbinello responsabile della Protezione Civile.

  • Abbiamo sottoposto e preso in considerazione tutte le priorità  per far fronte all’emergenza neve:
  • ricognizione delle masserie;
  • verifica delle catene antineve dei mezzi pubblici;
  • ricognizione delle risorse possedute dai privati (autocarri pale ecc.);
  • la previsione delle scorte di sale con la relativa ricognizione (Associazione Uomo 2000, Monteco e un’altra azienda locale che fornisce sale al Comune come scorta);
  • Abbiamo  mandato una email all’Asl per l’elenco dei dializzati e non deambulanti (allettati).

 Inoltre, per quanto riguarda la viabilità cittadina,  ho fatto redigere un verbale dove abbiamo predisposto lo sgombero dei marciapiedi delle strade che conducono ai punti di primo intervento (pronto soccorso), poi i marciapiedi antistanti le Farmacie e quelli antistanti alle attività di beni di commercio di prima necessità (generi alimentari). Questo sarà il compito della Monteco coadiuvata naturalmente dai volontari. Altro punto che ho fatto sottoscrive in questo verbale è che non venga accumulata la neve dalle pale meccaniche in corrispondenza degli accessi carrabili e pedonali di privati, sia nel centro urbano, sia nell’agro e naturalmente di informare di questa indicazione  gli operatori delle pale meccaniche che opereranno durante l’emergenza neve.

Ultimo punto del verbale è stato quello di depositare davanti alle principali Chiese del territorio un congruo quantitativo di sale in sacchi in modo da tenere sgombri anche i luoghi di culto.”


commenti

E tu cosa ne pensi?