Coppa Puglia: il sesto uomo in campo sono i nostri sostenitori. Parola di Romanazzo e Palmisano

/ Autore:

Uncategorized


Domani, martedì 24 febbraio si giocherà al Pala Wojtyla di Martina Franca, la finale di coppa Puglia tra la l’Acqua&Sapone Football Five Locorotondo e la Futsal Andria.

Una finale inaspettata per i ragazzi di mister Basile che saranno impegnati  in questa gara infrasettimale importantissima per la società e soprattutto per i tifosi rossoblù.  Reduci, sabato scorso, da una vittoria in casa con il Ruffano Calcio a 5 per 7 a 5, domani dovranno affrontare una delle formazioni più in forma del campionato di serie c2.

Abbiamo voluto ascoltare Valerio Romanazzo e Donato Palmisano due giocatori simbolo di questa rinascita dell’Acqua&Sapone  in vista della finalissima di Coppa Puglia.

A parlare per primo è il ventitreenne laterale Valerio Romazzo, habitué del goal e giocatore molto tecnico.

“Se mi preoccupa giocare questa finale? Sono in ansia, sono molto preoccupato, ma allo stesso tempo voglioso di dimostrare in campo quanto la nostra squadra si sia meritata questo traguardo. Lo sport per me è anche questo, giocare, scendere in campo e prendersi tutte le responsabilità, noi usciamo da due partite che ci hanno visto protagonisti e che sono state due partite dove lo sport è stato messo in discussione in maniera negativa a  Castellaneta  con l’episodio spiacevole capitato al nostro Pedro, e in maniera positiva, sabato scorso con il Ruffano, dove il loro capitano ha riferito all’arbitro che un goal fatto dalla nostra squadra era da convalidare. Esempio di grande sportività.

Vorrei dire a chi ci segue di venire a tifare, di sostenerci perchè per noi giocarci una finale in quel palazzetto è una emozione unica. Scendete in campo con noi siete l’uomo in più”.

Donato Palmisano sembra più tranquillo, laterale venticinquenne dei rossoblù  con il vizio del gol e delle scorribande lungo la fascia

“Questo sogno per noi inaspettato può realizzarsi proprio domani. Adesso però c’è molta attesa, una finale così al Pala Wojtyla  non ce l’aspettavamo proprio. Loro, nell’altro girone, sono primi come noi, non li conosciamo, ma sono una squadra molto più grande ed esperta di noi. Sono  giocatori che giocano da anni e sicuramente sono di categoria superiore. La Futsal Andria è partita con l’intenzione di vincere campionato e coppa, cosa che noi non avevamo in programma. Non partiamo favoriti sulla carta, però con le partite secche non sai mai cosa può accadere, noi ce la giocheremo a testa alta.  Stasera faremo l’ultimo allenamento prima della finale e il Mister deciderà i convocati però vorrei dire che sicuramente sarà convocata la nostra tifoseria e i nostri sostenitori, loro sono per noi il sesto uomo in campo. Loro fanno e faranno la differenza”.

Domani sera alle 21:00 i locorotondesi si giocheranno il tutto per tutto in un palazzetto che ha ospitato finali ben più importanti, ma che domani sarà il palcoscenico per questi ragazzi che ce la metteranno tutta per sollevare al cielo la coppa. Non resta che sostenere questa speranza Acqua&Sapone dando appuntamento ai sostenitori e ai tifosi al Pala Wojtyla di  Martina Franca.


commenti

E tu cosa ne pensi?