Omicidio Brigida, Cardone resta libero. Respinto il ricorso della Procura di Taranto

/ Autore:

Cronaca


Altre novità sul caso dell’omicidio di Annina Brigida, l’anziana 92enne uccisa nel centro storico nella notte fra il 6 e il 7 maggio 2013. Abbiamo sentito l’avvocato Gaetano Cimaglia, legale di Mattia Cardone, uno dei ragazzi accusati di omicidio. Il legale ci ha fatto sapere che la Cassazione ha definitivamente rigettato il ricorso della Procura di Taranto contro l’istanza di scarcerazione per lo stesso Cardone, rimesso in libertà lo scorso dicembre a causa di un vizio procedurale in fase investigativa: la Polizia, a seguito di intercettazioni, avrebbe interrogato il giovane senza che il suo avvocato fosse presente.

Da lì l’errore formale e quindi la scarcerazione, contro la quale era stato opposto ricorso, oggi respinto. Cardone resta comunque imputato in concorso in omicidio e rapina.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?