Oggi e domani Manufacta in versione antimafia

/ Autore:

Società



Vi invitiamo a visitare l’ex Ospedaletto (Casa Cappellari) dove oggi e domani c’è l’edizione di maggio di Manufacta. Sarete accolti da un ricordo di Peppino Impastato, di cui oggi ricorre l’anniversario della morte, ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978.

Ci sono luoghi che resistono all’incedere del tempo. Ci sono persone che hanno creduto nel fare concreto, nella lentezza e nella bellezza del mettere le mani sulla materia per modificarla. Sono questi luoghi e queste persone che Manufacta ha voluto valorizzare sin dall’inizio. E sono questi luoghi e queste persone che ritroverete oggi e domenica 10 maggio (dalle ore 10.00 sino a notte fonda)presso l’Ospedaletto, in pieno centro storico a Martina Franca. Un motivo in più per passare un weekend in Valle d’Itria e venire a scoprire  la mostra mercato dell’artigianato e della creatività giovanile più divertente e originale della Valle d’Itria, promossa, da oramai 2 anni, dall’Associazione Terra Terra e dai Laboratori Urbani Arte Franca.

Fashion designer (vestiti, borse, gioielli), collezionisti di vintage (abbigliamento, modernariato) e di dischi, home designer, artisti, artigiani, si ritroveranno, come consuetudine, nella suggestiva location dell’Ospedaletto (Casa Cappellari) per un evento che oramai è diventato un appuntamento imperdibile per il territorio.

Ma al Manufacta May sarà possibile non solo fare shopping ma anche assistere a una performance teatrale, bere un drink con gli amici e ascoltare musica, magari diffusa da una stella nascente dell’elettronica come Lilia.

Il programma completo della manifestazione, infatti, comprende tanti e diversi momenti artistici pensati per ogni età e per ogni tipo di pubblico: oggi (apertura prevista per le ore 10.00), alle ore 21.00 si terrà la lettura teatrale “9 maggio 1978 | 9 maggio 2015 LA MAFIA E’ UNA MONTAGNA DI MERDA”- Ricordando Peppino Impastato. Sono passati 37 anni dall’omicidio di Peppino Impastato e noi vogliamo ricordare l’eroe siciliano con un reading teatrale a cura di Carlo Dilonardo. Tre voci, quella di Valentina Colucci, Mauro Di Michele e Maurizio Di Piero ci accompagneranno nel ricordare questo grande uomo, “un nuddu miscatu cu niente” che ha cambiato il modo di pensare la mafia.

La serata continua, alle ore 22.00, con l’electro live di Lilia che, direttamente da Pescara, presenterà in prima assoluta in Valle d’Itria il suo ultimo lavoro discografico Clepsydra. La musica di Lilia è un flusso sonoro fatto di rumori, voci e melodie sognanti. Vibrazioni accattivanti danno vita a suoni delicati e suggestivi che galleggiano in uno strano, colorato, spazio fatato. Durante le sue performance crea trame fatte di molte voci che si trasformano in strumenti, utilizzando i loop in tempo reale, con piccole tastiere e drum-machine. Uno spettacolo unico, originale e inconsueto in pure stile Manufacta.

Domenica 10 maggio, alle ore 11.30, si festeggia la Festa della mamma con un laboratorio curato dall’Associazione Castelli di Carta e pensato per i più piccoli: prendendo spunto dal libro illustrato “Papà tatuato” di Daniel Nesquens si darà la possibilità ai bambini di ascoltare delle storie tratte dal libro e successivamente di farsi disegnare sul proprio corpo un “tatuaggio” all’hennè, che rappresenti un momento felice trascorso con la mamma.

Nel pomeriggio, sempre di domenica, triplo appuntamento: alle ore 18.30 aperitivo musicale con Giuseppe Palestra, ideatore del progetto Saracen, che illustrerà le applicazioni della robotica nella risoluzione di problematiche sociali.

A seguire, alle ore 19.30 (con replica alle 21.00) arriva, per la prima volta a Manufacta, uno spettacolo di arti circensi con tutto il loro carico di colori, calore, stupore e magia. Due momenti di intrattenimento per trasformare Casa Cappellari in un piccolo circo che farà divertire dai bambini agli adulti, dagli anziani ai ragazzini.
Gli spettacoli saranno curati dal Circo Laboratorio Nomade di Crispiano. 

(fonte foto: facebook.com)


commenti

E tu cosa ne pensi?