Spaccio di cocaina. Indagato il figlio del sindaco. Coppola: “sciacallaggio mediatico”

/ Autore:

Cronaca, Politica



I fatti risalgono al 2011. Sette persone, secondo quanto riporta il Quotidiano di oggi, tra cui il figlio del sindaco di Ostuni, avrebbero a vario titolo “illegalmente detenuto ai fini di cessione a terzi, nonchè ceduto, diversi e imprecisati quantitativi di sostanza stupefacente del tipo cocaina”. Ma le indagini si sono appena concluse e le persone sono semplicemente indagate. Sono sette, appunto, che avrebbero acquistato all’ingrosso da Bari e ceduto alla “Ostuni bene”. L’inchiesta, denominata White City, sarebbe iniziata prima alla Procura di Brindisi, quindi passata alla DDA di Lecce e quindi ritornata a Brindisi.

Il sindaco Coppola ha inviato questa mattina un comunicato in cui si dice sgomentato dalla notizia e che non intende dimettersi, perchè non intimorito:

Apprendo con sconcerto da un articolo di una testata giornalistica locale questa mattina di indagini su presunti illeciti commessi da mio figlio Domenico risalenti al 2011. Chiaramente e per semplice sciacallaggio mediatico si infanga la mia famiglia e la mia figura istituzionale di primo cittadino, non avendo mai ricevuto ne’ io ne’ tantomeno mio figlio alcuna comunicazione in merito.Questo scarno comunicato per tranquillizzare tutti coloro che mi stanno vicino a vario titolo e che al pari mio e della mia famiglia stanno vivendo questa allucinante situazione con sgomento. A tutti coloro che mi stimano e mi vogliono bene, assicuro che  continuerò la mia azione amministrativa sempre  improntata alla legalità e alla trasparenza, senza farmi intimorire da niente è da nessuno!

commenti

E tu cosa ne pensi?