Da Palazzo Ducale 50.000 euro per il Tursi. L’obiettivo resta il Pergolo

Ieri, dritto e storto, il Consiglio comunale di Martina Franca ha ripreso la propria egemonia sulla giunta, riportando l’attività legislativa tra i banchi degli eletti e non dell’esecutivo comunale. L’emendamento firmato da tutta la maggioranza ha tenuto conto, secondo gli interventi dei consiglieri comunali, delle esigenze di tutta la città e non solo della società dell’As Martina, che da anni usufruisce in maniera esclusiva del Tursi. Il campo sportivo al centro della città crea disagio a più di un quartiere e il posizionamento dei betafence, così come suggerito dalla Questura, non avrebbero fatto altro che da un lato gravare sulle casse comunali (cinquemila euro a partita) e in più isolare per 24 ore tutto il quartiere Sanità. Una vittoria che porta la firma di Antonio Lafornara, capogruppo del Pd. Ecco cosa scrivono i consiglieri in un comunicato stampa firmato da tutta la maggioranza:

“Il Consiglio comunale,  ieri, stante la prossima scadenza al 30 giugno della convenzione in essere, ha deliberato la nuova concessione relativa all’utilizzo esclusivo dell’impianto sportivo comunale “G. D. Tursi” in favore della Società AS Martina al fine di consentire lo svolgimento delle attività connesse alla partecipazione al campionato nazionale di calcio professionistico.

Come in passato, la convenzione prevede che la Società dovrà farsi carico della manutenzione ordinaria dell’impianto sportivo, del pagamento delle utenze e degli oneri relativi alla sicurezza mentre al Comune compete la manutenzione straordinaria.

Per venire incontro alle esigenze di sicurezza, tenendo conto della costante pressione a cui è sottoposto il quartiere che ospita lo stadio comunale, lo stesso che accoglie ogni mercoledì il mercato settimanale, l’Amministrazione ha predisposto uno stanziamento di 50 mila euro al fine di effettuare opere alternative che contemperino gli obblighi di sicurezza con quelli di fruizione degli spazi pubblici.

Resta ferma la volontà del Consiglio comunale e dell’Amministrazione di continuare a ragionare sulla delocalizzazione dello Stadio comunale in zona Pergolo al fine di garantire lo svolgimento delle gare calcistiche in sicurezza e al contempo di decongestionare la zona centrale della città”.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.