San Martino. Amato (ANESV): “Pronti a montare se il Comune fa i lavori”

/ Autore:

Politica


Pronti a montare già da mercoledì, i giostrai tornerebbero a Martina Franca, al Pergolo come voluto dall’amministrazione Ancona, a patto che mantenga fede alla promessa di fare i lavori nello stadio. Cosimo Amato, presidente regionale dell’Anesv, Associazione Nazionale Esercenti Spettacoli Viaggianti, sostiene che il progetto per il posizionamento delle 82 attrazioni, così come da graduatoria, sarebbe pronto, ma da parte del Comune sembra non ci sia il rispetto di un accordo verbale per il quale i giostrai avrebbero montato al Pergolo e il Comune avrebbe eliminato una recinzione e riempito un avvallamento, per permettere alle giostre più grandi di poter montare. “Venerdì tutti gli esercenti siamo andati al Pergolo con l’intenzione di montare le giostre, alla condizione che avrebbero effettuato i lavori nel campo sportivo. Eravamo alla presenza di due funzionari della Questura, dei vigili urbani, alla presenza di due assessori. Rimaniamo d’accordo a presentare un progetto per la sistemazione delle giostre, rimaniamo per questo tutti insieme, per presentare la piantina entro le 19. L’assessore Convertini ci ha messo a disposizione un ufficio a Palazzo Ducale per lavorare. Siamo andati a finire in una stanza dell’Ufficio Commercio. Ad un certo punto verso le 16.30, un architetto del Comune ci dice che i lavori promessi non possono essere fatti perchè le pendenze del campo sono state fatte per l’acqua piovana“.

“Noi giostrai non abbiamo fatto nessun passo indietro, sono loro che sono venuti meno ad una promessa”, conclude Amato. La decisione definitiva sarà presa domani, ci dice Nunzia Convertini, e il Comune sarebbe disposto a fare i lavori a patto che i giostrai sicuramente montino. L’anno scorso, infatti, Palazzo Ducale spese alcune decine di migliaia di euro a vuoto, ma a differenza dello scorso anno, il braccio di ferro tra le due parti sembra essere davvemo molto meno teso e l’accordo potrebbe essere vicino, anche perchè il tempo stringe.

 


commenti

E tu cosa ne pensi?