Discorso dei Ceri, MartinaInMovimento: “Silenzio ipocrita del sindaco sull’Ilva”

/ Autore:

Ambiente, Politica



In occasione della festa di San Martino, il sindaco Franco Ancona ha pronunciato il tradizionale discorso dei Ceri, quest’anno incentrato sul tema ambientale e della sicurezza sul lavoro. Ovvio il riferimento ad Alessandro Morricella, l’operaio di Martina Franca vittima di un incidente mortale all’Ilva di Taranto. MartinaInMovimento riprende alcuni passi del discorso di Ancona, e va all’attacco del primo cittadino:

“Nello spirito proprio della dedizione di servizio saluto i cari concittadini e insieme a loro abbraccio con commozione la famiglia di Alessandro Morricella” – “La città rivendica, all’unisono, con i lavoratori dell’area ionica precise norme di sicurezza; esige impegni chiari per il risanamento ambientale della fabbrica e del territorio e, contestualmente, la ripresa della produzione e la piena occupazione” – “Così anche chi è stato delegato dal Governo a sostituire la vecchia proprietà dell’Ilva non deve dare più l’impressione di temporeggiare ma di assicurare, al più presto possibile, pulizia dell’aria, dell’acqua e della terra, garantire la piena occupazione”.

24 ore dopo che il governo Renzi, approva l’ottavo decreto che impedisce alla magistratura il sequestro e il blocco dell’altoforno 2 (quello che ha ammazzato il nostro concittadino), il Sindaco di Martina Franca, Franco Ancona (centro sinistra), pronuncia queste parole per il discorso dei Ceri e inaugura i festeggiamenti per il Santo Patrono di Martina Franca. Mentre i giornali nazionali gridano allo scandalo citando Martina Franca, la nostra città, e mettono in guardia sulla responsabilità e i rischi per salute e sicurezza (vedi http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/03/ilva-decreto-del-governo-per-impedire-il-blocco-dellaltoforno-sequestrato/1842234/),

Franco Ancona rimane in silenzio. Dopo il lutto cittadino, e la nota di cordoglio ora che c’é da alzare la voce nei confronti di un governo che non se ne frega niente della sicurezza sul lavoro, il sindaco Ancona rimane in silenzio. Caro sindaco Ancona, per noi non c’é nulla da festeggiare. Il tuo silenzio risuona pieno di ipocrisia.

Ci saremmo aspettati piuttosto una presa di posizione netta e coraggiosa in difesa dei soggetti più deboli, come un buon amministratore saprebbe fare; ma certa politica ha smesso oramai di parlare alla testa ed al cuore degli uomini (Luciano Lama)

Il tuo silenzio è assordante e insopportabile. Uno schiaffo troppo grande nei confronti della città, e dei familiari delle vittime sacrificate.


commenti

E tu cosa ne pensi?