Appalto rifiuti, le reazioni della politica locale dopo la graduatoria provvisoria

/ Autore:

Ambiente, Società


All’indomani dell’apertura delle offerte economiche del nuovo appalto rifiuti di Martina e della compilazione della graduatoria provvisoria, che vede al primo posto Si.eco e al secondo Tradeco, tante e varie le reazioni degli esponenti politici locali sui social network.

Apre l’ex assessore al bilancio e ora consigliere comunale Lorenzo Basile: “Non sono abituato a scrivere di questioni amministrative sui social. Ma questa è una giornata storica per Martina. Dopo 13 anni di proroghe e gestioni a dir poco “indecenti”, è stato affidato, seppur provvisoriamente, il nuovo servizio per la raccolta dei rifiuti. Un’altra pagina importante per la nostra città dopo quella, già scritta, di aver internalizzato la gestione della fiscalità locale dopo anni di vessazioni e ruberie da parte delle molteplici società di riscossione che avevano scambiato la nostra città per una cornucopia. Risultati storici che dimostrano cosa vuol dire avere una visione sui grandi temi, dopo anni di buio e di inadeguatezza amministrativa soprattutto da parte di chi, oggi, “urla” dopo aver miseramente FALLITO negli anni in cui ha gestito la cosa pubblica. La gente non dimentica….”

Stringato l’assessore all’ambiente Stefano Coletta: “Dopo 23 anni appalto rifiuti aggiudicato provvisoriamente. Prossime tappe aggiudicazione definitiva, opposizione eventuali ricorsi e firma contratto col nuovo gestore. A grandi passi verso la ‪#‎rivoluzionegentile. ‪#‎fare ‪#‎storia”

Non poteva mancare il commento di un Antonio Martucci sempre più pendolare fra maggioranza e opposizione: “Continua il gemellaggio tra il Comune di Martina e quello di San Giorgio. Assunzioni, concorsi, mobilità, appalto rifiuti… C’è sempre la possibilità di leggere San Giorgio; perchè? Com’è possibile? E’ semplice casualità?”


commenti

E tu cosa ne pensi?