Automobilismo, a Mosca il martinese Giovinazzi debutta con Audi nel DTM

/ Autore:

Altri sport, Sport



L’ultimo fine settimana di agosto ha riservato una grande sorpresa a Antonio Giovinazzi, che è stato scelto dall’Audi Sport Team Phoenix per guidare l’Audi RS5 nella 6. tappa del DTM, Deutsche Tourenwagen Meisterschaft. Inizialmente, la partecipazione di Antonio all’evento che si è avviato oggi al Moscow Raceway, in Russia, era stata prevista con il pilota italiano al volante di una Audi RS5 dimostrativa. L’arrivo in Russia di Giovinazzi era stato organizzato grazie alla pausa del Campionato Europeo FIA di F.3, nel quale il pugliese è saldamente leader di classifica.

Il management di Audi Sport aveva notato Giovinazzi durante le due sessioni di test, cui il pilota pugliese ha partecipato qualche mese fa: dopo il suo debutto assoluto sul circuito spagnolo di Valencia, lo scorso anno nel mese di dicembre, Audi Sport ha convocato nuovamente Giovinazzi lo scorso giugno, per girare con la RS5 al Lausitzring, in Germania.

Il ventunenne di Martina Franca (TA) ha dato una buona impressione, nel corso della valutazione dei giovani piloti effettuata da Audi Sport. Tanto che, nelle settimane successive, l’esclusione di Timo Scheider dalla manifestazione russa (decisa dall’Autorità sportiva tedesca DMSB) ha determinato la convocazione di Giovinazzi da parte di Audi Sport, per sostituire il pilota tedesco nel sesto appuntamento del DTM.

Antonio Giovinazzi ha avuto oggi il suo primo contatto con il circuito russo, nel primo turno di prove libere. Dopo l’iniziale esperienza odierna, il giovane pilota italiano ha maggiori speranze di dare un’altra buona impressione di se stesso. Ma domani Giovinazzi avrà il suo vero battesimo di gara nella sessione di qualifica, alle 13:00 ora locale, e, soprattutto, in Gara 1, che avrà inizio alle 16:30.

“Questo fine settimana è il mio debutto assoluto in una gara per Touring Car.” – É stata oggi la prima dichiarazione di Giovinazzi, al termine del turno di prove – “Non vedo l’ora di prendere il via nel DTM con la mia nuova Audi RS5 ed stato divertente, arrivando al Moscow Raceway, incominciare la giornata trovando il mio nome scritto nell’alfabeto cirillico sulle fiancate della mia auto, sulla quale avevo scelto il 93, mio anno di nascita, come numero di gara. Questo fine settimana una parte dei miei sogni sta prendendo forma e devo stare attento in questa esperienza del tutto nuova per me. So che ho ancora molta strada da percorrere e farò del mio meglio per migliorarmi giorno dopo giorno.”


commenti

E tu cosa ne pensi?