C’è anche un po’ di Locorotondo sulla pista di Binetto

/ Autore:

Altri sport, Sport


Domenica 27 settembre è andata in scena la seconda prova del Trofeo del Levante, gara automobilistica corsa sulla pista dell’autodromo di Binetto. I numeri parlano chiaro: oltre 90 i piloti verificati a dimostrazione del crescente indice di gradimento verso il prodotto organizzativo della Epta Motorsport di Fasano e della partenopea Assominicar.

In mattinata si sono svolte, a ritmo serrato, le sessioni di qualifica; mentre dalle 13,30 si è dato il via alla prima delle 8 gare in programma. Pochi i protagonisti locorotondesi presenti in gara nelle vesti di pilota o in quelle di meccanici nelle varie scuderie. Tra questi figurava il team Cardone motorsport, presente con il suo pilota di punta Raffaele De Giuseppe alla guida della sempre ammirata Renault Megane e con altre tre vetture gestite dal team. Diversi anche i piloti dell’Apulia corse, scuderia di Fasano con animo locorotondese. Non ha voluto mancare all’appuntamento il driver di Cisternino Stefano Perrini della New Emotion, impegnato nel trofeo N1400. Nella combattuta gara del monomarca delle Lupo, infine, da segnalare la partecipazione del pasticcere da corsa Angelo Lisi.

Vittoria perentoria per Raffaele De Giuseppe nelle turismo oltre 1600; il pilota locorotondese, infatti, scattato dalla pole position, ha mantenuto il primato per tutti i 15 giri della corsa. Ottima prestazione in Racing Start per il barese Francesco Tarricone a bordo di una piccola Opel Corsa OPC affidatagli dalla Cardone Motorsport. Gara sfortunata per il giovane locorotondese Angelo Lisi che ha preso il via nel monomarca delle Volkswagen Lupo. Ottimo il suo quarto tempo ottenuto in qualifica. Ma al pronti via del pomeriggi, è rimasto attardato nella bagarre iniziale che lo ha potato nelle retrovie, dove è rimasto fino alla fine.

Il prossimo appuntamento all’autodromo di Binetto è fissato per il 15 novembre con la terza e conclusiva prova del trofeo che si preannuncia ancora più ricca di protagonisti, vista l’imminente conclusione di tutti i campionati.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?