Martina, continua il repulisti societario. De Simoni silurato, Cervellera nuovo dg

/ Autore:

Calcio, Sport


Continua il repulisti in seno all’As Martina Franca 1947. Dopo il siluramento di Luca Tilia, Alfredo Maria Cocco, Sandro Corbascio (e forse qualcun altro di cui non ricordiamo il nome), e col giallo dei biglietti gratis venduti a 10 euro che pende come una spada di Damocle su Via Diaz, il presidente Massimiliano Lippolis ha comunicato attraverso il sito ufficiale che Massimo De Simoni è stato sollevato dall’incarico di Direttore Generale del Club. “L’AS Martina Franca 1947 ringrazia De Simoni per l’impegno e la qualità del lavoro svolto fino ad oggi e augura le migliori fortune per il prosieguo della propria carriera professionale”, recita la nota del club.

Il presidente ha inoltre annunciato di aver affidato la carica di Direttore Generale a Giuseppe Cervellera, già vice Presidente del Club, nell’ottica del “rinnovamento societario già annunciato e attualmente in corso”. Un rinnovamento che fino ad oggi si è risolto nell’esonero di Pasquale Salerno ancor prima dell’inizio del campionato e in un semplice valzer di poltrone e cariche, condito da proclami che fino ad oggi non trovano riscontro su quanto raccontato dal campo, che restituisce un Martina a un punto dall’ultima posizione, con 5 punti in 7 gare.

Consigliere comunale, poi assessore al Bilancio, infine candidato alle scorse regionali nella lista di Emiliano (dopo essersi preso un mese di “ferie” da Palazzo Ducale per seguire la sua campagna elettorale), con l’inopportuno doppio incarico tra assessorato al bilancio e vicepresidenza del club (come noi di Martina News abbiamo ripetuto sin dall’inizio), infine dedito al 100% all’As Martina: toccherà quindi a Giuseppe Cervellera trovare la quadra in una situazione che se non è apertamente difficile, di certo è comunque abbastanza complessa. Sia in campo che fuori.


commenti

E tu cosa ne pensi?