Calcio. A 11 mesi da Matera-Martina, 4 Daspo per i tifosi biancazzurri

/ Autore:

Cronaca, Sport



A quasi 11 mesi dai fatti, arrivano 4 Daspo per i tifosi dell’As Martina. La Polizia di Stato di Matera (con la collaborazione del Commissariato di Martina Franca) ha infatti notificato ai quattro il provvedimento che impone loro il divieto di accesso per un anno ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive. Il Daspo arriva dopo i fatti di Matera-Martina Franca della scorsa stagione di Lega Pro, giocatasi lunedi 1 dicembre al “XXI Settembre-Franco Salerno” di Matera, e che aveva visto i padroni di casa vincere per 3-1 contro i biancazzurri dell’allora coach Totò Ciullo (con reti di Montalto per il Martina e Mucciante, Letizia e Madonia per i lucani).

In particolare, le forze dell’ordine contestano ai quattro (di età fra i 22 e i 36 anni) una condotta in grado di causare “grave pericolo per le persone e la tutela dell’ordine pubblico”, visto che due di loro hanno acceso fuochi pirici durante il match, mentre altri due tentarono di scavalcare le recinzioni del settore destinato agli ospiti, nel tentativo di impedire la rimozione di uno striscione non autorizzato. Immediate le reazioni dei tifosi, che sui social si sono difesi parlando di provvedimento eccessivo, scattato per “quattro fiammelle” e per la rimozione dello striscione, considerata ingiusta. Supporto anche dalle tifoserie di altre città, come a Teramo, dove i tifosi di casa nell’ultimo match hanno esibito uno striscione di sostegno per i supporters biancazzurri.

Oltre al Daspo, per gli ultrà è scattata anche la denuncia presso la Procura della Repubblica.


commenti

E tu cosa ne pensi?