Ceglie Messapica, Ciracì: “Giornata della Memoria non sia strumento di propaganda”

“Siamo oramai ai piccoli balilla. La gioventù cegliese viene indottrinata come ai tempi andati dagli esponenti del regime di cui, peraltro, sono note le “non competenze”, dichiara l’on.Nicola Ciracì di CoR – Conservatori e Riformisti. “Una associazione denominata Archeoclub che, per statuto, si occupa di archeologia e tutela dei beni culturali, “che ci azzecca” con la giornata della Memoria? A quale titolo le scolaresche vengono portate ad assistere alla introduzione, moderazione e intervento di un esponente politico senza titolo e alla relazione di un certamente qualificato ospite, ovviamente anche lui amministratore ed esponente politico schierato di un vicino comune? Come mai i dirigenti scolastici, con tanta facilità, concedono autorizzazioni e beneplaciti ad associazioni che risultano essere evidenti strumenti di propaganda? Come mai le scuole non sono state protagoniste attive dell’organizzazione di una giornata così importante, come nel resto del paese, invece di delegare ad estranei al mondo scolastico? Personalmente credo che la dirigenza scolastica provinciale e regionale debba interessarsi di tutte le cose strane che stanno succedendo nel mondo scolastico cegliese”.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.