Ceglie Messapica, sversavano liquidi direttamente nel terreno. Sequestrato frantoio

/ Autore:

Ambiente, Cronaca


I Forestali del Comando Stazione di Ceglie Messapica hanno posto sotto sequestro un frantoio, con un’area adiacente di circa 20 mq, alla periferia della cittadina, centro di eccellenza della cultura gastronomica.

Proprio nell’ambito della campagna di controlli a tutela dell’ambiente e del settore agroalimentare, gli agenti del Corpo Forestale dello Stato, posti sull’avviso dal caratteristico odore, hanno individuato la provenienza da un frantoio, in piena attività, ove constatavano che le acque di lavaggio delle olive venivano sversate direttamente sul terreno, su una estesa superficie di pertinenza dell’opificio.

Era stata infatti realizzata una breve condotta che portava i reflui delle operazioni dall’impianto di lavaggio direttamente nel terreno, senza alcuna autorizzazione. Sono quindi scattati i sigilli all’impianto, della capacità di 3500 litri, ed all’area irrorata dallo scarico abusivo, e la denuncia alla Procura della Repubblica di Brindisi per il proprietario del frantoio.

Il reato contestato al titolare è l’art. 137 del decreto legislativo 152 del 2006 (“codice dell’ ambiente”), in quanto i liquidi da lavorazione industriale erano sversati con tubazione direttamente nel terreno, senza autorizzazione alcuna, né prevedendone l’ utilizzazione agronomica, comunque disciplinata e soggetta a comunicazione preventiva al Comune di competenza.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?