SS172, Sel-Pip: “Situazione pericolosa, si restituisca il tratto sequestrato ad ANAS per i lavori”

/ Autore:

Ambiente, Politica



Il Cordinamento SEL e Movimento la Puglia in Più Martina Franca, attraverso Pino Fedele, Elena Convertini, Anna Ancona, Giuseppe Armadi e Lorenzo Basile commenta il sequestro della SS172 e rivolge un appello a tutta la Valle d’Itria:

Il sequestro da parte della Magistratura della SS172, senza facoltà d’uso è sicuramente una mannaia che si è abbattuta sui cittadini di tutta la Valle d’Itria e di tutti coloro che per lavoro, per studio o per piacere la attraversano ogni giorno. La gravità della situazione è fuori dubbio, ma la soluzione di interrompere la Statale potrebbe risultare, a nostro avviso, ancora più pericolosa per la sicurezza e l’incolumità dei cittadini. Infatti la viabilità secondaria è assolutamente inadeguata a sostenere il traffico tra Martina e Locorotondo. Le strade “vecchie” e le loro diramazioni sono tortuose e presentano pericolosissime strettoie. Ci auguriamo che la Magistra permetta al più presto all’ANAS di rientrare in uso del tratto sequestrato, così da poter verificare la staticità della strada e la relativa sicurezza, così da ripristinare al più presto l’unica arteria che collega lo Jonio all’Adriatico.

Rivolgiamo infine un appello a tutta la comunità della Valle d’Itria, a tutte le istituzioni locali e alle forze politiche senza distinzione perché questa è una battaglia di tutto il territorio e non può ammettere divisioni.


commenti

E tu cosa ne pensi?