Tanti i piloti nostrani hanno corso a Turi nel regionale kart

/ Autore:

Altri sport, Sport ,



Ancora una domenica di passione kartistica, sulla pista di Turi. Di scena la terza prova della coppa Puglia, secondo round del regionale Puglia e Basilicata, nonché seconda prova della ROK sud e prima di coppa 60 CONI Puglia. Organizzazione dell’evento di scena sul kartodromo 90, affidata alla compagine di Alberobello: Racing Sport A.S.D., capitanata dal delegato ACI Giuseppe De Carlo. 67 verificati, a testimonianza di un interesse per il campionato che ha richiamato anche piloti provenienti dalla Calabria. Aria fresca e nuvole, un vero toccasana per i motori dei kart, con un cielo che ha tenuto tutti, sotto la minaccia costante della pioggia. Nutrito il programma della domenica con le qualifiche mattutine, seguite da prefinali e finali del pomeriggio. 10 le classi in gara dalle diverse configurazioni di telai e motori dei kart.

Il nocese Michele Margiotta su telaio Praga, primeggia nella prefinale della categoria Rotax club ed evo, egli è primo anche nella sua classe: la Evo.

Il fasanese Oriano De Leonardis (CRG Vortex) conquista un incoraggiante secondo posto sulla griglia della finale, a seguito di una eccellente prefinale.

Non si è fatto attendere lo spettacolo regalato dai piccolini della 60 mini, già dalla prefinale. Terzetto di testa formato dal castellanese Francesco Pio Sgobba (Energy Iame), dal locorotondese Francesco Pulito (Praga TM) e dal pilota di Francavilla Jacopo Cimenes (Evo TM), portacolori del team locorotondese CMT. Pulito a metà gara passa in testa e il terzetto Pulito Sgobba Cimenes, conclude in questo ordine la prefinale. I tre sono costantemente seguiti da un altro pilota di Castellana Grotte: Nicola Nitti (Praga TM). Il putignanese Giovanni Tateo (Top Kart Vortex), fa sua la prefinale Entry Level, riservata ai piccolissimi.

Prima posizione sulla griglia della finale, conquistata dal fasanese Giuseppe Marzulli, a lungo al terzo posto, vede le sue prestazioni aumentare giro dopo giro. Vede la bandiera a scacchi prima di tutti, ottimo preludio per la finale.

Velocissimo il pilota fasanese Oriano Di Bari nella semifinale più numerosa, composta da 16 piloti: quella della 125 club, per lui vittoria nella prefinale.

Un forte vento secco, soffia sulla pista di Turi, in occasione delle finali, pista ideale per lanciare i kart per le sfide decisive. Si inizia con la Rotax Evo e Club dove il nocese Pierluigi Margiotta, arriva primo assoluto e primo della Rotax evo, con una condotta di gara, costantemente in testa, mentre il fasanese Oriano De Leonardis, si conferma leader nella categoria ROK, dopo un serrato testa a testa con il tarantino Carmine Chiefa.

Il terzetto di testa Pulito Sgobba Cimenes brucia tutti in partenza, nella finale della 60 mini A pochi giri di gara, Sgobba rompe gli indugi e supera Pulito, i tre si seguono come ombre per tutta la durata della gara e terminano ad ordine invariato. Rilevante il quarto posto di Nicola Nitti. Bella vittoria in Entry Level per il piccolissimo Giovanni Tateo.

Il fasanese Giuseppe Marzulli, recita fino in fondo la parte del protagonista nella Prodriver under, confermando in finale, il primato della prefinale a coronamento di un’ altra splendida e vincente giornata per il Palmisano kart di Martina Franca.

Nella finale della 125 club, il fasanese Oriano Di Bari, non riesce a capitalizzare al meglio la prima piazza in griglia. Trovatosi in sesta posizione, riesce a risalire fino al quarto posto, ma una gomma afflosciata, nel finale, lo relega al sesto posto finale.

Prossimo appuntamento con il kart pugliese, fissato per il 24 aprile al kartodromo Tuch & Go di Martina Franca dove si svolgerà la quarta prova della coppa Puglia e terza della ROK girone sud.

 

Fotoservizio: Giuseppe Carrone


commenti

E tu cosa ne pensi?