Museo Archeologico, orario continuato il 1°maggio

/ Autore:

Cultura, Società



In considerazione del notevole numero di visitatori registrato nei giorni di domenica 24  e lunedì 25 aprile in cui si è sperimentato l’apertura continuata al Museo di Civiltà Preclassiche e al Parco Archeologico di Santa Maria d’Agnano, il Consiglio di Amministrazione dell’Istituzione Museo  ha deciso per l’accesso a orario continuato anche per la giornata di domenica 1 maggio 2016.

 

Il Museo di Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale, in via Cattedrale nel Centro Storico di Ostuni osserverà l’orario continuato dalle ore dalle ore 10 alle ore 20.

Si potrà ammirare, tra l’altro il reperto de “La madre più antica del mondo”, repertata come “Ostuni 1”,  riferibile ad una donna di circa 20 anni e databile a 28.000 anni, rinvenuta con i  resti del suo feto in grembo, scoperta unica nel suo genere. Una donna alta e robusta, probabilmente una cacciatrice, sepolta con addobbi da “dea-madre”, quindi come portatrice di rigenerazione della vita in quanto donna incinta.

 

Orario continuato  dalle ore 10 alle ore 18 anche per il Parco  Archeologico di Santa Maria d’Agnano, sulle colline ostunesi, recentemente interessato da alcuni lavori di sistemazione e messa in sicurezza dell’accesso alla Grotta della Maternità, luogo del rinvenimento nel 1991 del reperto “Ostuni 1” a cura dell’equipe di ricercatori diretta dal prof. Donato Coppola.

Un sito archeologico quello di Santa Maria d’Agnano a cui è stata riconosciuta una importanza internazionale, oltre che per la scoperta della “Madre Antica” anche per altre importanti tracce venute alla luce nelle recenti campagne di scavi archeologici sempre condotti dal prof. Donato Coppola, i cui lavori sono già stati ripresi per il 2016.

 

“Uno sforzo organizzativo”, ha dichiarato il Presidente dell’Istituzione Museo Avv. Michele Conte, “voluto per ampliare una offerta culturale capace di coniugare la fruizione del nostro patrimonio archeologico con la promozione  turistica del territorio. L’Istituzione Museo ha da sempre inteso impegnarsi in tal senso, e si ritiene doveroso ringraziare coloro che si prodigano per renderlo fattivo, oggi come nel passato, con in primo luogo gli operatori che garantiscono i servizi” –

 


commenti

E tu cosa ne pensi?