PM Martina, Grottaglie vince gara 2. La Serie C si decide sabato alla bella

/ Autore:

Pallavolo, Sport



Il Grottaglie vince la ‘maratona’ del PalaCampitelli: si va alla ‘bella’. Una gara infinita termina ai vantaggi con la vittoria dei padroni di casa. Per la ‘C’ si decide tutto al PalaWojtyla. Di seguito nota dell’Ufficio Comunicazione ASD Pallavolo Martina:

In primis il dato più importante: è stato un pomeriggio di sport e di unione tra due belle realtà pallavolistiche della provincia di Taranto. Centinaia di tifosi sugli spalti tra cui molti provenienti da Martina Franca e mescolati con il pubblico locale, entrambi ad incitare in modo incessante i loro beniamini e tutto nel rispetto che contraddistingue il volley. Ci si giocava la Serie C al PalaCampitelli e lo spettacolo non è mancato nelle due ore e quindici minuti di maratona tra Grottaglie e Martina che hanno premiato al fotofinish i ragazzi di Marasciulli, allungando la serie di finale che si concluderà con la ‘bella’ in programma al PalaWojtyla sabato 14 maggio alle ore 18.30. Il tifo caldo e assordante ha spinto sin dall’inizio i locali che hanno dovuto rimediare al +3 ospite (13-16 con ace di Massafra) rispondendo con un 8-2 di parziale propiziato dagli ace di Strada con la complicità della ricezione ospite (21-18). Il punto a punto non ha sortito altri break regalando il primo set al Grottaglie (25-22).

Nel secondo parziale è ancora il Martina a dettar legge sino al 10-16 che pareva aver chiuso i giochi ma i locali con un altro recupero degno di nota costringono il Martina a prolungare sino ai vantaggi la fatica che premia la PM di misura (25-27). Il terzo set è un monologo del Grottaglie che sin dalle prime battute allunga e mantiene dalle tre alle quattro lunghezze di vantaggio sino al colpo out di Lo Re che chiude il set (25-22). Altro set, altro monologo, stavolta del Martina. I ragazzi di Pirola non ci stanno ad arrendersi al prologo di gara-3 e scattano sin dalle prime fasi, restando concentrati per tutti i 23 minuti del parziale. Il 18-25 parla della superiorità biancoazzurra e porta le formazioni al tie-break decisivo che parte con un +2 locale propiziato da Strada (MVP dell’incontro con ben 27 punti a referto). Logroio risponde e un servizio in rete del Grottaglie riporta tutto in parità a quota 6.

Il Martina arriva al cambio campo con un mini-break di vantaggio e allunga con una gran palla di Lo Re sino al 9-11 quando un’inspiegabile chiamata di doppia su tocco a muro e primo tocco di Massafra da parte del Sig. Facchini apre al recupero del Grottaglie che pareggia i conti a quota 11 e si invola sul +2 grazie a un attacco out di Lo Re (13-11). Lo stesso Lo Re riduce il gap ma i locali guadagnano due match point, entrambi però annullati dal Martina con Logroio (14-14). La PM passa anche in vantaggio e difende per la vittoria ma una palla valutata fuori muore in campo per il 15 pari locale. L’arbitro rileva una doppia a Massafra (16-15) ma Logroio mura netto su Strada (16-16) che si rifà nel punto successivo e dal servizio con un ace che beffa la ricezione ospite per il 18-16 che vale la vittoria dei padroni di casa. Se in gara-1 si era parlato di degna finale, in gara-2 le formazioni non hanno fatto altro che confermare quanto meritino entrambe il salto in ‘C’. Una sola, però, vincerà i playoff e si deciderà tutto sabato prossimo al PalaWojtyla quando anche Martina Franca dovrà rispondere in massa per incitare i suoi ragazzi così come accaduto a Grottaglie.

  • VOLLEY CLUB GROTTAGLIE – PALLAVOLO MARTINA 3-2
  • Parziali: 25-22, 25-27, 25-22, 18-25, 18-16.
  • VOLLEY CLUB GROTTAGLIE: Lenti F. 1, Coratelli 4, Pagano 13, L`Assainato 0, Galluzzi ne, Strada 27, Blasi ne, Monaco 1, Liuzzi 12, Fedele 2, Quaranta A. (L), Quaranta G. ne, Lenti A. ne. Coach: Marasciulli. Ace 12, Muri 7, B.S. 20.
  • PALLAVOLO MARTINA: Sforza ne, Massafra 2, Lerna 5, Siena 7, Lo Re 17, Ceppaglia 6, Semeraro ne, Barratta (L), Logroio 23, Caramia ne, Vinci ne, Nigri ne. Coach: Pirola. Ace 3, Muri 8, B.S. 16.
  • Arbitro: Facchini di Giovinazzo.

 

 


commenti

E tu cosa ne pensi?