Cisternino, bomba nel centro storico. Danneggiata la vetrina di un negozio

/ Autore:

Cronaca, Società


Una forte esplosione, fiammate e fortunatamente pochi danni. Gli investigatori non hanno dubbi: l’ordigno esploso all’alba di ieri nel centro storico di Cisternino, nei pressi di un’attività commerciale ha una precisa matrice criminale.

Come racconta l’edizione odierna della Gazzetta del Mezzogiorno, alle 4.45 di domenica mattina un ordigno rudimentale – alloggiato in un contenitore di latte lasciato vicino ad un cassonetto della raccolta differenziata – è esploso a pochi centrimetri da un negozio di abbigliamento, provocandopochissimi danni materiali e molto spavento nella popolazione, con alcuni ragazzi che hanno raccontato di un’altissima fiammata vista da grande distanza.

Le forze dell’ordine sembrano avere un quadro piuttosto preciso, sostenendo che il fatto potrebbe essere collegato ad un’altra esplosione, avvenuta lo scorso 29 aprile sempre nel centro storico e per il quale si parlò di un gesto dai poco chiari intenti politici.

Indagini a tutto campo, coi Carabinieri della stazione di Cisternino e la scientifica di Fasano che hanno imbastito un’operazione ad ampio raggio. Determinanti come sempre saranno le videocamere di sorveglianza installate in zona, dalle quali potrebbero essere estratte importanti immagini utili all’indagine.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?