Mettiamoci all’opera. Tornano gli incontri sul Festival della Valle d’Itria

/ Autore:

Uncategorized


Al via da lunedì 20 giugno 2016 la decima edizione di “Mettiamoci all’opera”, il ciclo di incontri e conversazioni sui temi e i protagonisti del Festival della Valle d’Itria. L’iniziativa, sostenuta dall’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia nell’ambito del progetto “I Saperi dello Spettacolo” della Fondazione Paolo Grassi, guarda alla preparazione del pubblico in vista degli spettacoli del Festival e vuole incentivarne la partecipazione non solo attraverso incontri di approfondimento, ma anche mediante formule promozionali. Come per gli anni passati, infatti, la frequenza di almeno sei incontri tra gli otto in agenda, darà diritto a un biglietto omaggio per assistere a uno degli spettacoli del 42° Festival della Valle d’Itria.

Il calendario degli incontri vanta firme importanti del giornalismo nazionale, come quella di Sandro Cappelletto e di Nicola Pedone, a cui saranno rispettivamente affidate la conversazione sull’opera “Così fan tutte” di Mozart dal titolo “Il perdono degli amanti” e quella sul dittico di opere novecentesche di Samuel Barber e William Walton, in programma nel ciclo di concerti “Novecento e oltre”.

La guida all’ascolto delle due opere principali, “La grotta di Trofonio” di Giovanni Paisiello e “Francesca da Rimini” di Saverio Mercadante, saranno affidate alle curatrici delle edizioni critiche, rispettivamente Luisa Cosi, esperta musicologa votata al recupero della Scuola pugliese, ed Elisabetta Pasquini, autrice della nuovissima edizione critica curata per Ut Orpheus.

La guida all’ascolto dell’opera barocca “Baccanali”, progetto dell’Accademia del Belcanto 2016, sarà invece affidata al M° Antonio Greco (direttore dell’opera) che, assieme alla regista Cecilia Ligorio, introdurrà lo spettatore alla scoperta di questo capolavoro seicentesco di Agostino Steffani, geniale autore il cui pregio musicale è oggetto di recente e vitale riscoperta musicologica.

Il “Don Chisciotte della Mancia” di Cervantes da cui Paisiello ha mutuato il soggetto dell’opera omonima, in cartellone nel 42° Festival nell’ambito del progetto “Opera in masseria”, sarà illustrato da Ines Ravasini, brillante ispanista docente presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

Ai ragazzi del Centrum Latinitatis Europae del Liceo “Tito Livio” di Martina Franca guidati dai Professori Gianni Lenti, Vito Fumarola e Barbara De Paolis sarà invece affidata una conversazione sul soggetto dell’opera “Francesca da Rimini”, dal titolo “Francesca da Rimini: moriens amavit”, a cui parteciperà Domenico Lassandro, ordinario di Lingua e Letteraura Latina presso l’Ateneo barese.

Per concludere, la giornalista e musicologa Fiorella Sassanelli, che torna anche quest’anno per illustrerare con esempi dal vivo al pianoforte la musica francese in programma nel 42° Festival della Valle d’Itria, da Satie e Messiaen, passando per Boulez e Varèse.

Tutti gli altri incontri avranno inizio alle ore 19.30 e si terranno nell’Auditorium della Fondazione Paolo Grassi.

[INGRESSO LIBERO]

PROGRAMMA

  • Lunedì 20 giugno 2016: “La Grotta di Trofonio” di Paisiello con Luisa Cosi (musicologa).
  • Venerdì 24 giugno 2016: “Baccanali” di Steffani con Antonio Greco (direttore d’orchestra) e Cecilia Ligorio (regista).
  • Giovedì 30 giugno 2016: “Così fan tutte” di Mozart: il perdono degli amanti, con Sandro Cappelletto (critico musicale).
  • Sabato 2 luglio 2016: “Don Chisciotte della Mancia” di Cervantes/Paisiello con Ines Ravasini (ispanista).
  • Lunedì 4 luglio 2016: “Francesca da Rimini: moriens amavit”, con Domenico Lassandro (latinista). A cura del Centrum Latinitatis Europae del Liceo “Tito Livio” di Martina Franca.
  • Giovedì 7 luglio 2016: Barber-Walton: giochi di Eros per “Novecento e oltre”, con Nicola Pedone (critico musicale).
  • Lunedì 11 luglio 2016: “Francesca da Rimini” di Mercadante con Elisabetta Pasquini (musicologa).
  • Mercoledì 13 luglio 2016: Satie, Messiaen, Boulez, Varèse: la musica francese nel 42° Festival della Valle d’Itria, con Fiorella Sassanelli (critico musicale).

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?