GP2: Un martinese nella storia del circuito di Baku. Giovinazzi vince anche Gara 2

“Che cosa abbiamo fatto”, è quello che si sono detti Giovinazzi e il suo team Prema alla fine della corsa via radio. Incredulità per un risultato che è entrato ufficialmente nella storia della GP2 nel difficilissimo nuovo circuito cittadino di Baku.

Eppure le cose si erano messe male. Costretto a rallentare per non rimanere coinvolto nel caos generatosi al via, il pilota martinese è scivolato in ultima posizione facendo cadere ogni speranza per un buon piazzamento, ma con la sua tenacia, e i molti incidenti, è riuscito nell’impresa di recuperare a suon di giri veloci, facendo registrare il giro più veloce oggi, e riuscire a vincere all’ultimo giro.

Il sorpasso su Gasly, suo compagno di team, è un capolavoro assoluto, frutto di un pressione asfissiante che ha portato proprio Gasly ad allungarsi in curva, lasciando così lo spazio all’interno per Giovinazzi, che senza ulteriori difficoltà, ha allungato il suo distacco arrivando alla bandiera a scacchi in solitaria.

Antonio Giovinazzi completa così il suo week-end a Baku: vittoria-bis in gara 2, dopo la pole ed il successo di gara 1, e terza posizione in classifica generale conquistata, grazie ai 46 punti raccolti tutti nel circuito azero.

LA CLASSIFICA — Markelov 54; Nato 49; Giovinazzi 46; Gasly 45; Marciello 43; Lynn 41; Rowland 34; Matsushita 32; Sirotkin 32; Evans 28.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.