Teatri di Terra. Gardi Hutter a La Luna nel Pozzo con “Giovanna D’ARPpO”

/ Autore:

Cultura



Mercoledì 27 luglio, presso la Luna nel Pozzo, in contrada Foragno sn, Ostuni, per XIV edizione della Rassegna Teatri di Terra,  Gardi Hutter, –un grande clown, con 35 anni di carriera, 2800 rappresentazioni in oltre 27 paesi, durante 6 eccezionali produzioni teatrali e 1 programma circense, riconosciuti con oltre 11 premi d’arte, metterà in scena “GIOVANNA D’ARPpO”.

Gardi Hutter lavora come clown, ma il suo personaggio ha poco a che fare con l’idea del clown da circo o da intrattenimento: è un clown teatrale. Si colloca in una tradizione che risale a diverse generazioni, tradizione che spesso non viene considerata “vero teatro”, perché i personaggi di Gardi Hutter non vogliono essere individui, con una psicologia e un carattere, né fanno riferimento alla realtà quotidiana: appaiono sul palco da un altro mondo, provengono da miti e leggende antichissime, racconti vecchi quanto l’umanità.

Hanna, la “figura” di Gardi Hutter, è un’invenzione d’arte, è nata dalla prassi, plasmata in infinite sperimentazioni e prove. E’ sempre la stessa e tuttavia sempre diversa, è un personaggio e insieme molteplici personaggi. In questo spettacolo, che ha debuttato nel 1981 al CRT, è un personaggio archetipico senza molte velleità femministe e senza complessi tipicamente femminili, compare nei panni di una lavandaia sognatrice che si trasformerà nella eroina Giovanna d’Arco. Hanna è facilmente riconoscibile per il suo naso – famoso attributo da clown – e per i capelli disordinati. Ha una pancia enorme, straordinaria, che condiziona il suo modo di muoversi. Usa raramente un linguaggio verbale, si esprime a gesti o con una sua lingua – una sorta di grammelot, fatto di rumori, onomatopee, gerghi – che nella sua incomprensibilità è, di fatto, comprensibile a tutti e tradisce una tecnica attoriale raffinata e molto antica. Un teatro, dunque, che spazia tra le categorie dell’immaginazione e che ha una grande complicità per l’umanità degli spettatori.
Info e prenotazioni: tel. 0831 330353 – 335 8037241


commenti

E tu cosa ne pensi?