Crollo Pessina, 7 avvisi di garanzia: nel mirino imprenditori, tecnici e un dirigente comunale

/ Autore:

Cronaca



Prendendo spunto dal distacco di una parte degli intonaci dal soffitto di un’aula scolastica dell’Istituto “E. Pessina” di Ostuni, avvenuto il 13 aprile 2015, la Guardia di Finanza ha avviato una complessa indagine di polizia giudiziaria e amministrativa che ha portato alla notifica di un avviso di garanzia a sette soggetti, di cui quattro imprenditori, due tecnici e un dirigente comunale resisi responsabili, in concorso, di abuso d’ufficio e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente per aver frazionato artificiosamente gli incarichi professionali e di esecuzione di lavori.

Il plesso scolastico oggetto d’indagine, infatti, fu interessato da numerosi interventi di ristrutturazione (pari a € 1.814.335,30), alcuni dei quali (per un importo pari a € 666.193) realizzati tramite affidamenti diretti per la progettazione, coordinamento della sicurezza, direzione dei lavori ed esecuzione degli stessi, senza che fosse indetta alcuna gara ad evidenza pubblica. Ciò ha provocato, tra l’altro, un ingiusto vantaggio ai destinatari degli incarichi ed un conseguente danno al Comune di Ostuni che ha esborsato una somma superiore rispetto a quella che avrebbe erogato se fosse stata eseguita la gara pubblica.


commenti

E tu cosa ne pensi?