Gara truccata in cambio di assunzioni di parenti. Nei guai anche un dirigente e un assistente sociale

/ Autore:

Cronaca


La Guardia di Finanza di Brindisi ha notificato cinque avvisi di garanzia, due dei quali a un dirigente del Comune di Ostuni e a un assistente sociale perchè avrebbero truccato una gara per l’assegnazione di un centro diurno socio-educativo, in cambio dell’assunzione di parenti, il figlio del primo e la sorella del secondo, anche loro raggiunti da avvisi di garanzia. Il quinto al presidente della cooperativa sociale.  Una gara da un milione di euro in cinque anni, “fraudolentemente” truccata per escludere il precedente gestore.

L’esposto in Procura sarebbe partito direttamente dal sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola, come riporta Ostuni Live.

L’Autorità Nazionale Anticorruzione, informata della vicenda, ha condiviso tutte le risultanze operative contestate. L’intervento delle Fiamme Gialle si inserisce nel quadro delle attività che il Corpo svolge per garantire il rispetto delle regole e salvaguardare la concorrenza leale tra operatori in un panorama nazionale che registra frequenti, analoghe situazioni di cattiva gestione delle procedure di affidamento delle opere pubbliche.


commenti

E tu cosa ne pensi?