Capitale Italiana della Cultura 2018. Ostuni esclusa, i ringraziamenti della Pro Loco

/ Autore:

Economia



Riceviamo e pubblichiamo una nota della Pro Loco Ostuni relativa all’esclusione della Puglia dalla competizione per la Capitale Italiana della Cultura 2018:

Un ringraziamento a tutti coloro che hanno creduto nel nostro progetto. Abbiamo avuto la possibilità di mettere insieme tante Associazioni che da sempre si sono spese per la valorizzazione del nostro territorio. La CULTURA ha unito tutti i settori della vita economica del territorio. La Pro Loco Ostuni non vuole limitare l’attività ad Ostuni Capitale Italiana della Cultura 2018. Massimo Bray ha sottolineato: Eguaglianza, Lavoro e Cultura possono essere i tre pilastri su cui costruire una grande prospettiva di cambiamento. Adesso è arrivato il momento di lavorare per UN SOGNO più importante ovvero quello di lavorare tutti insieme per costruire LA CITTÀ DELLE OPPORTUNITÀ.

La Puglia è stata esclusa dalla competizione ed Ostuni è la città adriatica con la più alta potenzialità attrattiva e culturale dell’intero bacino meridionale. Noi siamo convinti che la comunità meritava questo riconoscimento. Un ringraziamento particolare va rivolto ai nostri partner del dossier, La Fondazione Dieta Mediterranea, Il Parco delle Dune Costiere, L’Istituzione Museo Delle Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale di Ostuni, L’Arcidiocesi Brindisi/Ostuni, La Biblioteca Diocesana, L’AEDE nazionale ed Internazionale, il Presidente Del Conservatorio Tito Schipa  di Lecce, il Senatore Tomaselli, il Senatore Zizza, l’On.Ciracì, il Forum della società Civile, il Presidente della Federalberghi di Brindisi, ai presidenti dei Lions di Ostuni e tutte le associazioni. Un ringraziamento particolare lo rivolgo Al Sindaco e all’Amministrazione Comunale e a tutti i Consiglieri e sindaci dei paesi limitrofi. Grazie a tutti.


commenti

E tu cosa ne pensi?