Locorotondo torna ad ospitare l’Atletica Pugliese

/ Autore:

Altri sport, Sport


Pubblichiamo una nota diramata dall’Alteratletica Locorotondo relativa alla due giorni di gare di  atletica il 24 e 25 aprile presso il Campo Comunale di Locorotondo ”Basile Caramia”

Dopo anni di assenza, il Campo Comunale di Locorotondo ‘Basile Caramia’ è tornato ad ospitare l’Atletica Pugliese e Nazionale sulle sue sei corsie rosse, in un impianto dove anche l’occhio ha avuto la sua parte, grazie al tocco di verde dato dal nuovo campo da calcio interno alla pista. Due giornate di gare, indette dal Comitato Regionale FIDAL Puglia e organizzate dalla società locale Alteratletica Locorotondo in collaborazione con Sportlandia Locorotondo, sono andate in scena lunedì 24 e martedì 25 aprile.

La prima delle due giornate ha ospitato il ‘Campionato Regionale di Società e Individuale di Corsa su Pista’ riservato alle Categorie Cadetti/e – Ragazzi/e.
Tra i più piccoli, ragazzi e ragazze, doppietta della Biancoverde Giovinazzo con Bonvino Antonio, vincitore della prova maschile sui 10 minuti di corsa con 2977 metri percorsi e con Fiorentino Francesca vincitrice invece della prova femminile, sempre sui 10 minuti, con 2463 metri.
Per la categoria cadetti e cadette, i minuti da percorrere sono stati invece 15 e hanno visto al maschile la vittoria di Perrone Giovanni, in rappresentanza dell’Atletica Amatori Acquaviva, con 4313 metri e al femminile di Sasso Elena, Olimpia Club Molfetta, con 3878 metri.

La seconda giornata, svoltasi nel giorno della Ricorrenza della Liberazione d’Italia, è valsa, invece, come ‘Fase Regionale del Campionato Italiano Assoluto di Società di Corsa su Pista km. 10 M/F. (2° prova), valida anche per l’assegnazione del Titolo Individuale, nonché i Campionati Regionali Individuali di Corsa su Pista Allievi 30’ e Allieve 20’.
La prima gara in programma, quella delle Allieve, è stata dominata da Pulpito Beatrice (CUS Bari) con 5041 metri, percorsi nel tempo limite dei 20 minuti.
Tra gli allievi, invece, superlativa prova quella di Langella Awol (Athletic Academy Bari) vincitore della categoria con l’ottima prestazione che lo ha visto percorrere in 30 minuti 8836 metri.
Ultima e più lunga prova del programma quella dei 10.000 metri riservata alle categorie Junior, Promesse e Senior maschili e femminili.
Condizioni climatiche sicuramente non tra le migliori, dove protagonista indiscusso è stato il forte vento che ha messo a dura prova i risultati degli atleti, se non altro dal punto di vista cronometrico. Eppure, c’è stato chi, nonostante Eolo non smettesse di soffiare, su quella pista è sceso senza scuse e ha stretto i denti fino all’arrivo.
Dato l’elevato numero di atleti iscritti, la gara è stata distribuita su due serie. Nella prima, protagonisti gli assoluti maschili in possesso dei migliori tempi di accredito. Ben 25 i giri da percorrere, giri che hanno visto molti ritiri è un protagonista indiscusso Nije Nfamara, il più piccolo tra i partenti nonché attuale Campione Italiano di Cross, tesserato per l’Atletica Amatori Cisternino. Accompagnato dal costante tifo dei suoi compagni di squadra, il giovane juniores, classe 1998, vince la prova assoluta dei 10.000 metri con il tempo di 31’15’’0. Alle sue spalle ottima anche la prova dell’altro Junior Selvarolo Pasquale della Barili Flower Terlizzi che chiude al secondo posto con il tempo di 31’45’’0. Terzo al traguardo e vincitore di categoria è un altro atleta dell’Atletica Amatori Cisternino, Marangi Alessandro, con il tempo di 32’27’’2, seguito alle spalle da Zullo Luigi, Running Team D’Angela Sport, secondo in 32’41’’2.
Nella seconda serie, tra i tanti omoni, presenti anche le donne con due atlete subito al comando Labianca Francesca, atleta di casa e Ceglia Mariangela, tesserata per la Running Team D’Angela Sport. Con una progressione iniziata intorno all’ottavo chilometro, ad avere la meglio tra le due è la nostra atleta Labianca Francesca capace di abbattere il muro dei 38 minuti e di realizzare, tra gioia, commozione e soddisfazione il suo nuovo primato personale di 37’56’’4. Prima per la categoria Juniores è Ricciardiello Mariateresa, CUS Bari, con il tempo di 49’08’’8.

Assegnati tutti i titoli in palio, anche questa manifestazione è stata ormai archiviata. Complimenti a tutti gli atleti che si sono messi in gioco, nonostante i tanti ‘ma’ e ‘se’ che alle volte si cercano per giustificare un ‘insuccesso’.
L’Atletica è coraggio e con la speranza che anche questa esperienza sia servita ad accrescere la maturità di ogni atleta, ringraziamo tutti coloro che hanno voluto condividere con noi queste due giornate di sport!

 

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?