Elezioni. Caos Martina. C’è il ricorso di Pulito. Chiesto il rinvio del ballottaggio

/ Autore:

Elezioni Amministrative 2017, Politica



A pochissime ore dal ballottaggio, Pino Pulito presenta ricorso ex articolo 129 al TAR di Lecce, secondo la procedura che garantisce una risposta del tribunale entro settantadue ore. Applicata per motivi elettorali, questa procedura dovrebbe far ottenere alla coalizione guidata da Pulito una risposta certa, e definitiva e che siano rinviate le elezioni.

Pulito, rappresentato dall’avvocato Silvio Dodaro, chiede nel ricorso (che si può leggere per intero qui):

  • l’annullamento del provvedimento 17.6.2017 col quale sono stati comunicati i candidati ammessi al ballottaggio del 25.6.2017 per l’elezione a Sindaco del Comune di Martina Franca;
  • l’annullamento del provvedimento 19.6.2017 di rigetto dell’istanza di autotutela avanzata (in pari data) per conto e nell’interesse del ricorrente;
  • l’annullamento ove occorra, dei verbali dell’Ufficio Centrale Elettorale di Martina Franca nella parte in cui hanno accolto l’istanza di autotutela avanzata dal candidato Sindaco, Francesco Ancona, modificando i risultati elettorali nella Sezione n. 9 e, per l’effetto, quelli generali attribuendo al ridetto Francesco Ancona ed anche all’altro candidato Sindaco, Pizzogallo Eligio, rispettivamente 30 e 14 voti in più;
  • l’annullamento, ove occorra, dei verbali delle Sezioni nn. 9, 13 e 39 e dei provvedimenti/verbali coi quali sono stati omologati i risultati dell’elezione al primo turno e si è dato quindi corso al ballottaggio (verbali del 10-12.6.2017);
  • l’annullamento, ove occorra, di ogni altro atto presupposto, connesso e conseguente, comunque lesivo, ancorchè non conosciuto; nonché per l’accertamento del diritto del ricorrente a partecipare al turno di ballottaggio del 25.6.2017.

In sintesi, Pulito chiede al Tar di Lecce di esprimersi sulle elezioni di Martina Franca. Se la domanda è: è possibile rimandare le elezioni? La risposta è affermativa.


commenti

E tu cosa ne pensi?