Elezioni 2017. La coalizione di Pulito: “Votiamo Pizzigallo, senza accordì nè poltrone”

/ Autore:

Elezioni Amministrative 2017, Politica


A poche ore dall’apertura dei seggi per il ballottaggio che deciderà chi tra Eligio Pizzigallo e Franco Ancona sarà il prossimo sindaco di Martina Franca la coalizione di Pino Pulito tiene ancora banco sulla scena politica della capitale della Valle d’Itria. Dopo la dichiarazione ufficiale di non apparentamento con alcuna forza politica in vista di domenica arriva questa mattina un’altra dichiarazione, rilasciata ai microfoni di Video M Italia: la coalizione di Pulito invita il proprio elettorato a sostenere Eligio Pizzigallo.

Ha aperto la conferenza stampa il commissario regionale FI Luigi Vitali: “Berlusconi ci ha invitato ad uno sforzo per il centrodestra, per tenerlo unito. Le incertezze elettorali e il voto dell’elettorato ci hanno impedito di andare al ballottaggio. Noi però siamo di centrodestra e votiamo centrodestra. Voteremo Pizzigallo per senso di responsabilità, in maniera disinteressata e non per avere poltrone”.

Sulla stessa linea d’onda il segretario cittadino di Fratelli d’Italia, Giuseppe Chimienti: “Noi dobbiamo virare sul candidato più vicino alle nostre ideologie, quindi siamo ben contenti di sostenere Eligio Pizzigallo. Gli elettori di Fratelli d’Italia e della destra devono andare a votare perchè con una bassa affluenza di voto favoriremmo la sinistra, come accade da sempre. Nonostante le dichiarazioni pro-legalità Ancona ha forzato il presidente dell’ufficio centrale De Napoli ad aprire le tabelle di scrutinio, nonostante l’articolo 72 dicesse che non si potevano aprire. Siamo stati pugnalati alle spalle dal centrosinistra, quindi sosteniamo Pizzigallo”.

Dopo è stato il turno di Giacomo Conserva (FI) che ha dapprima annunciato un ricorso ordinario da presentare martedì non su tutte e 44 le sezioni ma solo su 3, prima di dare un chiaro indirizzo ai supporters forzisti: “Non possiamo permettere che un candidato arrivato terzo (Ancona, nda) possa giocarsi il ballottaggio domenica. Forza Italia dà un indirizzo chiaro: votiamo Pizzigallo. Non ci sono accordi politici, ma solo un senso di responsabilità: io non voglio un sindaco che fa un concorso per una persona ma poi ne prende 27, non voglio un sindaco che si circonda di yes-man e che fa un appalto rifiuti scandaloso”.

Chiusura con Pino Pulito, che dopo una piccola cronistoria su quanto accaduto da domenica 11 giugno in poi ha confermato la linea della coalizione: “Sapete perfettamente che siamo fuori dal ballottaggio per 23 voti. In questi giorni è successo di tutto per una serie di deficienze della Commissione Elettorale, ma ho avuto il supporto sia della classe politica che dei cittadini, che si sono sentiti traditi per colpa di tutti questi errori. Da venerdì 16 abbiamo chiesto delucidazioni su tutti i campi, chiedendo la chiarezza che non c’è mai stata. De Napoli ha avuto un atteggiamento rigido, volto a non riconoscere tutte le situazioni poco chiare che si sono presentate sin dall’inizio. Noi dovevamo dare risposte ai nostri elettori, visto che se ne sono sentite di tutti i colori: chi diceva che dovevamo astenerci, chi diceva che dovevamo votare Ancona”.

“Da martedì la nostra battaglia per annullare queste elezioni riprenderà forte – ha concluso l’ex consigliere provinciale – ma oggi voglio fare chiarezza: per coerenza politica sarebbe superfluo dire di non votare o votare Ancona. Siamo stati fino all’alba a decidere democraticamente, con una scelta senza accordi nè politici nè amministrativi con Pizzigallo. Voglio metterlo in chiaro: non ci sono accordi sottobanco, non ho fatto nè farò incontri con Pizzigallo e faremo campagna elettorale per il nostro candidato del centrodestra ma resteremo all’opposizione, un’opposizione costruttiva e a favore della città”.


commenti

E tu cosa ne pensi?