Caldo record per i kart della Coppa Puglia

/ Autore:

Altri sport, Sport



59 conduttori hanno infilato tuta e casco e si sono lanciati sui circa 700 metri del kartodromo 90 di Turi (Bari), sotto un caldo semi infernale, per sfidarsi nel corso del sesto round del trofeo “Coppa Puglia”.

6° appuntamento anche del trofeo di marca ROK area sud, dove corrono i kart con motori Vortex, il tutto gestito dal team by Martina Franca, Palmisano kart, dell’omonima famiglia Palmisano.

A tutto ciò, si aggiunga la titolazione di prova del trofeo IAME X30 (altro motorista presente nel mondo del kart). Turi era la sede della quinta prova.

Dopo la gara di coppa Puglia, tenutasi sul nuovo impianto di Torricella (Taranto), lo scorso 18 giugno, la gara del 9 luglio a Turi, rappresentava il secondo impegno consecutivo, nell’organizzazione della gara singola, per la scuderia Racingsport asd di Alberobello, oltre al suo impegno globale, nell’organizzazione e promozione del campionato tutto.

13 le classi in gara, avvolte accorpate, a formare 8 gare di prefinale e altrettante finali.

KZ2 e KZ3 JUNIOR: solo 2 iscritti in KZ2 e 5 in KZ3 JUNIOR. Il pilota di Gioia Alberto La Gala (AMV TM), unico al traguardo in KZ2, comanda il gruppo seguito dai KZ3 con in testa il barese Francesco Fanelli (CRG TM). A tenere con il fiato sospeso fino a fine gara, però, l’inseguimento del fasanese Nicola Caramia (Praga TM) all’ostunese Giovanni Cecere (Praga TM), mai concretizzatosi con un sorpasso.

KZ3 UNDER: cambia la location, ma il leader di questa classe, è sempre lui: Giuseppe Marzulli da Fasano (Parolin TM). Nonostante una non brillante partenza che lo costringe a recuperare da posto tre con sorpassi da manuale, in particolare, quello su Pantaleo. Marzulli quindi, si prende tutto: prefinale, finale e giro più veloce. Alcuni metri più dietro, è bagarre con cambi continui di posizione e un incessante assedio del fasanese del kart Nuccio Caramia (Praga TM), nei confronti del barese Domenico Pantaleo (TOP KART TM), conclusosi a posizioni invariate.

KZ3 over e KZ4: solo il “mitico” calabrese Giovanni Silvano, classe 1950 a prendersi vittoria, piacere di correre per passione e divertimento, nella KZ4.

Dopo il pauroso crash di Martina Franca, il gravinese Vito Sportella (T K EKS TM), non riesce più a schiodarsi dalla prima posizione. Lascia dietro di se, una scia di vittorie nella KZ3 over e tanta simpatia nel paddock che gli vuole un gran bene.

Dietro a Sportella, il pilota di Canosa Biagio Turturlo (TONY TM) e il pilota di Santeramo Stefano Fiorentino (TONY TM).

Tutto secondo copione tra i quattro protagonisti della 60 mini, posizioni invariate dalla prefinale alla finale: vince l’ostunese Matteo Bagnardi (Praga TM), seguito dal leccese Alessio Migliucci (Maranello TM) e dal piccolino di Bitetto Francesco Lapalombella (EVO TM), bravo nella sua prima gara in questa categoria, dopo l’esordio in Entry Level.

Anche nel trofeo di marca della 60 mini ROK, nulla cambia tra prefinale e finale. Il locorotondese Francesco Pulito (EVOKART) team, di San Giorgio Ionico (TOP KART).

Gara unica per ACI KART, ACI KART Junior e OKJ che verrà ricordata per la gran botta nell’ultima curva dell’ultimo giro, tra Nicola Malgherini e Antonio Beato, entrambi, esclusi dalla classifica.

Nella 125 ACI KART, il pilota di Tricarico (Potenza) Paolo Zotta (TOPKART IAME), precede il salentino di Taviano Danilo Minutello (TOP KART IAME) e il fasanese Gianluca Bolognese.

Il pilota di Noicattaro Nico Vegliante (Praga IAME), precede il fasanese Simone Caramia (CRG IAME) nella 125 ACI KART Junior.

Unico pilota della junior ROK, l’ostunese Francesco Bufano (CRG), aggregato alla gara della senior ROK.

Tre telai CRG nei primi tre posti della senior, vince il pilota di Grottaglie Alessandro Montanaro, seguito da Domenico Colucci (Matera) e dal locorotondese Francesco Palmisano.

Ritorno al successo in Entry Level per il biondissimo pilota di Putignano Giovanni Tateo (EVOKART), secondo, il fasanese Giovanni Sacco (Praga) e terzo, il pilota di Nardò Fabio Reale (Praga).

Dopo la sesta gara, conduce la classifica generale della coppa Puglia, il piccolissimo pilota di Putignano Giovanni Tateo, leader, naturalmente, anche nella sua categoria, con 532 punti. A quota 523, troviamo il leader della KZ3 junior, il barese Francesco Fanelli. Sul terzo gradino provvisorio del podio di campionato, il primatista della 60 mini, l’ostunese Matteo Bagnardi, con 489 punti al suo attivo.

Si ritorna in pista per la settima prova della coppa Puglia, il prossimo 24 settembre, sulla pista salentina di Ugento.

 

(foto: Giuseppe Carrone)


commenti

E tu cosa ne pensi?