VdIB Martina ancora sconfitta nel finale: al Palawojtyla Ostuni passa 75-78

/ Autore:

Basket, Sport



Continua la maledizione dei “finali di gara” per la Valle d’Itria Martina, al suo quarto stop consecutivo dopo la sconfitta per 75-78 contro la Cestistica Ostuni. Di seguito nota del club bluarancio:

8 su 23: in queste cifre c’è il riassunto di un’intera gara, quella tra la Valle d’Itria Basket Martina e la Cestistica Ostuni, che ha visto i blu-arancio di Domenico Terruli arrendersi ancora una volta negli ultimi istanti di gioco a causa di un handicap determinante palesato dalla lunetta, dove un imbarazzante 34% ai liberi ha di fatto regalato la vittoria alla Cestistica Ostuni, con il risultato di 75-78. I soliti limiti di tenuta mentale si sono palesati nei possessi decisivi quando, a 2’ dal termine, la Valle d’Itria Martina è riuscita a trovare il vantaggio dopo essere stata sotto per tutta la gara ma senza saperne poi approfittare e chiudere così il match a proprio favore. La gara: i quintetti iniziali vedono la Valle d’Itria Basket di Terruli scendere sul parquet con Presutti, Braa, Maurizio Agrusta, Argento e Mikalauskas, che fa così il suo esordio davanti al pubblico di casa, mentre la Cestistica Ostuni di coach Romano si affida a Baraschi, Laquintana, Kasongo, Schiano e Masciulli. Il derby non tradisce le attese fin dalla palla a due, con l’equilibrio che regna sovrano tra due squadre per quasi tutto il primo quarto (13-14 al 7’). Mikalauskas da una parte e Laquintana dall’altra sono le due fonti offensive principali su cui Terruli e Romano puntano per colpire le rispettive difese avversarie. Il gioco maggiormente perimetrale premia però la Cestistica che grazie ai 7 punti realizzati da Kasongo e Di Salvatore chiude in vantaggio sul 15-21 i primi 10’.
La seconda frazione vede un Martina più partecipe in attacco con tutti gli effettivi e se Mikalauskas (dominatore nel pitturato con la doppia doppia da 13 punti e 19 rimbalzi, ndr) viene costantemente sottoposto a raddoppi che ne limitano l’azione, i vari Prete, Argento e Presutti iniziano a prendere le misure al tiro concretizzando un break di 10-0 grazie al quale i padroni di casa ritornano avanti sul 25-23. Vantaggio poi incrementato sul +8 (39-31 al 18’) dai canestri di Mikalauskas, Argento e Braa. È Laquintana allora a ricucire il gap con 4 punti di fila, prima della tripla a fil di sirena dell’ex e applauditissimo Luca Schiano che sfrutta le troppe palle perse dalla Valle d’Itria in attacco per mandare a riposo le due compagini sul punteggio di 39-38.
Al rientro in campo si assiste al Laquintana show: il n. 8 (MVP con 33 punti e 6 rimbalzi, ndr) ospite risulta immarcabile dalla media e lunga distanza per la difesa martinese che non riesce a trovare le giuste contromisure. Ostuni vola così sul +8 a metà frazione, che diventa +5 grazie al canestro dalla linea dei 3 punti di Presutti (48-53 al 25’). Il martinese Masciulli offre il giusto peso sotto le plance per contrastare Mikalauskas, mentre Schiano si dimostra anche un ottimo uomo assist mandando a segno Kasongo per il 48-59. E se l’1/2 ai liberi di Valentini non desta troppe preoccupazioni a coach Romano, l’ennesima bomba di Laquintana scava il solco fissando il punteggio di fine terzo quarto sul 49-62.
Ma proprio quando l’inerzia sembra essere totalmente nelle mani della Cestistica, come nel derby con Ceglie l’orgoglio dei ragazzi di Terruli viene a galla. Il protagonista inaspettato di questa fase è Maurizio Agrusta, bravo a caricarsi sulle spalle i suoi compagni nel momento di maggiore difficoltà e a condurli fino al 55-62. I soliti Laquintana e Kasongo sono una sentenza dai 6.75 ma questa volta trovano risposte concrete da Braa, Prete e Presutti che ripagano con la stessa moneta. Il Martina alza l’intensità difensiva e manda in confusione i giallo-blu che subiscono la tripla del pareggio di Presutti a 3’ dalla fine. Mikalauskas riporta in vantaggio dalla lunetta la Valle d’Itria Basket, ma l’1/2 conferma la serata nefasta ai liberi che di fatto indirizzerà la partita sui binari ostunesi grazie alla successiva e decisiva bomba di Laquintana. Il 71-75 a pochi secondi dallo scadere è una mazzata per la Valle d’Itria Basket Martina che questa volta non riesce a reagire, arrendendosi sul risultato finale di 75-78 alla maggiore concretezza della Cestistica Ostuni.

Tabellini:

  • Valle d’Itria Basket Martina: Mikalauskas 13, Caroli ne, Prete 15, Terruli, Valentini 3, Braa 9, Matic, M. Agrusta 8, Argento 9, Cassano ne, Presutti 18. Coach Terruli
  • Cestistica Ostuni:  Laquintana 33, Schiano 9, G. Tanzarella, Baraschi 9, A. Semerano ne, Masciulli 7, A Petraroli ne, Kasongo 15, Taliente ne, Bagordo 2, Di Salvatore 3. Coach Romano
  • Arbitri: Angelo Paradiso di Santeramo in Colle (BA) e Francesco De Carlo di Lequile (LE).
  • Parziali: 15-21; 39-38; 49-62; 75-78.
  • Valle d’Itria Basket Martina: TL 8/23 T3 9/23.
  • Cestistica Ostuni: TL 8/12 T3 10/29.

 


commenti

E tu cosa ne pensi?