Gal Valle d’Itria. 5 milioni da investire in mobilità sostenibile e turismo

/ Autore:

Economia, Società , ,


Il nuovo Gal Valle d’Itria si è presentato a Locorotondo una settimana fa, con nuovi progetti su cui investire e con un assetto nuovo, allargato, che guarda verso il mare e Fasano. Sono intervenuti il sindaco di Locorotondo Tommaso Scatigna in qualità di presidente del Gal, Giannicola D’Amico (vicepresidente del sodalizio intercomunale), Gianluca Cisternino (assessore all’urbanistica del Comune di Fasano), Luca Convertini (sindaco di Cisternino) e Antonio Cardone (direttore del Gal). Assente il comune di Martina Franca.

Le novità sono notevoli” spiega il direttore Antonio Cardone a ValleditriaNews, “Questo piano di azione locale è un piano plurifondo che mette insieme progetti che incidono sul PSR, sul Faesr e sul Feamp, considerando che con questa programmazione è entrato nel Gal Valle d’Itria il territorio di Fasano. La vecchia programmazione è andata in maniera ottimale per il territorio. Tutti i fondi sono stati utilizzati al 100%, si sono create nuove aziende nel turismo rurale, oltre cento interventi tra fattorie didattiche, agriturismi e case vacanza con un incremento di 500 o 600 posti letto sul territorio della Valle d’Itria. La scommessa ideale è creare le condizioni di crescita sostenibile e fare rete tra le imprese finanziate nella precedente programmazione“.

Le iniziative che saranno messe a bando sono, tra le altre, la realizzazione di un sistema di accoglienza che utilizzerà la mobilità elettrica e la messa in rete delle strutture di accoglienza.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?