Cisternino. Casse vuote e cattiva gestione: dopo 39 anni chiude l’Ashram di Babaji

/ Autore:

Cultura


Una chiusura in silenzio, le casse prosciugate, 39 anni di storia. Domenica scorsa il Centro Bhole Baba di Cisternino ha chiuso i battenti. Centro di preghiera, meta raggiunta da tutto il mondo (da vip e non), comunità new age: tutto questo non è bastato per proseguire l’attività.

Come riportato da Repubblica, la Fondazione che gestiva il centro ha deciso di chiudere con una mossa “meditata e sofferta, necessaria per consentire una ristrutturazione materiale e morale”. L’Ashram nacque 39 anni fa in contrada Portarino grazie all’impegno di una serie di adepti del maestro indiano Mahavatar Babaji, e in questi decenni è stato gestito da una serie di associazioni per conto della Fondazione di riferimento.

Alcuni controlli effettuati negli ultimi tempi hanno però portato alla luce lo svuotamento delle casse e alcune manovre gestionali sbagliate: il centro – una volta tempio di meditazione e isolamento – negli ultimi tempi aveva ospitato persino assemblee pre-elettorali e anche in un set cinematografico.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?