Elezioni Politiche 2018: ecco i nomi degli scrutatori sorteggiati a Locorotondo

/ Autore:

Elezioni Politiche 2018, Politica


Questa mattina sono stati comunicati dall’ufficio stampa del comune di Locorotondo i nomi degli scrutatori sorteggiati per le prossime elezioni Politiche del 4 marzo 2018.

Il sorteggio pubblico, è avvenuto giovedì  8 febbraio alle 10:00 ed è stato effettuato tramite la procedura web “random”, tenendo conto della pari opportunità di genere.

Ecco i nomi sezione per sezione:

 Sezione 1  Edificio scolastico Marconi

  • Fumarola Rita
  • Pastore Cosimo Andrea
  • Recchia Francesca
  • Rinaldi Giuseppe

Sezione 2 Edificio scolastico Marconi

  • Corbascio Giuliana Aurelia
  • Orlando Antonio
  • Orlando Luca
  • Petrelli Valentina

 

Sezione 3 Edificio scolastico Marconi

  • Baccaro Angelo
  • Curri Giuseppe
  • Curri Manuela
  • Serinelli Annachiara

Sezione 4 Edificio scolastico Marconi

  • Latorre Andrea Donato
  • Micele Pasuina
  • Petrelli Rossella
  • Rosato Riccardo Giuseppe

Sezione 5 Edificio scolastico Marconi

  • Polignano Myra
  • Argese Arianna
  • Zigrino Pasquale
  • Moschetti Simone 

Sezione 6 Edificio scolastico Marconi

  • Colucci Stefano
  • Moschetti Daniela
  • Orlando Annagrazia
  • Semeraro Giuseppe

Sezione 7 Edificio scolastico G.Guarella

  • Barnaba Filomena
  • Calella Giulio
  • Martino Caterina
  • Palmisano Ottavio

Sezione 8 Edificio scolastico G.Guarella

  • Semeraro Ettore
  • Cappellari Francesca
  • Campanella Vittorino Fabio
  • Tursi Claudio

Sezione 9 Edificio scolastico G.Guarella

  • Cardone Angelo
  • Gianfrate Tommaso
  • Notarnicola Valentina
  • Pinto Giuseppina

Sezione 10 Edificio scolastico G.Guarella

  • Angelini Alessia
  • Annese Fiorenza
  • Piccoli Giorgio
  • Scatigna Angela

Sezione 11 Edificio scolastico G. Indiveri

  • Calella Angelantonia
  • Caramia Anna Maria
  • Surio Cristian
  • Carparelli Giuseppe

Sezione 12 Edificio scolastico Trinchera

  • Scatigna Luciano
  • Campanella Marirosa
  • Palmisano Grazia
  • Saracino Alfredo

 

 

 

 

 

 

 

 

 


commenti

E tu cosa ne pensi?