Un locale in cambio di lavoro. Pinuccio “inchioda” Mazzarano e l’assessore si dimette

/ Autore:

Politica



Galeotto fu un servizio di Striscia la Notizia. E così, dopo un servizio di Pinuccio (alias Alessio Giannone), arrivano le dimissioni dell’assessore regionale allo Sviluppo economico, Michele Mazzarano. L’accusa è pesante: sospetto voto di scambio. Nell’occasione – e secondo il filmato di Mediaset, andato in onda ieri sera – Mazzarano aveva promesso ad uomo (intervistato da Pinuccio) l’assunzione dei suoi figli in cambio di un locale concesso gratuitamente a Taranto per la campagna elettorale delle regionali 2015.

Secondo l’uomo Mazzarano si rivolse a lui con queste parole (riportate dall’edizione barese de “La Repubblica): “Ti faccio entrare i tuoi figli in un’azienda Asl o in qualche altra azienda, adesso vediamo, e tu ti paghi il locale”. Una promessa parzialmente mantenuta, visto che l’uomo ha dichiarato ai microfoni che l’assessore avrebbe dopo trovato lavoro per uno solo dei due figli, in un’azienda dell’indotto Ilva e solo per tempo determinato. Venuto meno il “patto”, l’uomo avrebbe quindi interpellato il proprio legale, chiedendo la restituzione dei soldi utilizzati per affittare il locale. Ma non è tutto. Sempre secondo il servizio di Striscia l’uomo avrebbe poi incontrato Mazzarano, decidendo questa volta di registrare il colloquio. Ecco uno stralcio: “Ti posso dire che, come ho fatto per tuo figlio, devo impegnarmi per l’altro tuo figlio. Punto.
Quando quello (il presunto imprenditore compiacente, ndr) mi dirà che potrà fare qualche assunzione, il nome di tuo figlio io lo darò. Statevi calmi e risolviamo il problema”.

Striscia avrebbe quindi contattato Mazzarano che non ha però rilasciato alcuna dichiarazione. Oggi a sorpresa le dimissioni, con l’esponente Pd che ha commentato così la vicenda: “In merito al servizio di Striscia, avendo riconosciuto il signore intervistato, che mi perseguita da tre anni, ho provveduto a sporgere esposto querela nei suoi confronti presso la Procura della Repubblica di Taranto – ha dichiarato Mazzarano – Confido nel buon esito dell’attività della magistratura e sono molto sereno sulla correttezza e buona fede del mio operato”.


commenti

E tu cosa ne pensi?