Web marketing, a Martina Franca un corso di Confcommercio Taranto

/ Autore:

Economia



Utilizzare i social media per vendere più e meglio; promuovere on line la propria azienda; conoscere le varie tipologie di e-commerce. Il settore del commercio è in continua evoluzione e non è possibile ignorare le opzioni che possono rappresentare un supporto o addirittura un’alternativa.

Come costruire un Piano di Web marketing per la propria azienda? Può apparire un’impresa insormontabile, soprattutto se non si ha confidenza con gli strumenti fondamentali e con le nozioni base del web marketing, sino a credere di dover  a rinunciare all’idea di sostenere  il proprio business con un’attività on line.

Confcommercio Taranto ha messo a punto un corso finalizzato a fornire gli strumenti base per costruire il proprio piano di marketing on line, partendo dal concetto che l’on line marketing può servire non solo ad avviare una nuova attività di e-commerce,  ma anche a migliorare un’attività tradizionale già esistente ad ampliare il parco clienti del negozio tradizionale, a far conoscere il brand.   

Dunque, una opportunità da non perdere, un’occasione per imparare le tecniche ed i segreti  per dare  valore aggiunto alla propria attività  e conquistare nuove fasce di clientela e naturalmente fidelizzare la propria, o per avviare una nuova attività di e- commerce.

Il  corso che ha la durata di 40 ore, è articolato in 20 lezioni incentrate su: e-commerce; gestione e creazione dei contenuti; la promozione on line di un e- commerce; custode care e after sales management.

Il corso già operativo presso la sede Confcommercio di Taranto (è possibile però iscriversi al nuovo corso), è in fase di avvio in questi giorni a Martina Franca. Sono disponibili ancora alcuni posti per completare le adesioni. La frequenza al corso è gratuita per i collaboratori delle imprese iscritte all’Ente Bilaterale del Commercio.

  • Per informazioni:
  • Area Formazione e Ente Bitalerale Commercio: 099 6417020;
  • Martina Franca 080 9025606

commenti

E tu cosa ne pensi?