“Martina – il Tempo della Partecipazione Vol.1”: tre giorni per progettare Villa Carmine

/ Autore:

Società



Tutto pronto per l’iniziativa che si svolgerà il prossimo fine settimana (dal 28 al 30 settembre) in Villa Carmine: “Martina- il Tempo della Partecipazione Vol.1 Villa Carmine” organizzata dal Comune di Martina Franca- Assessorato alla Partecipazione e alle Politiche Giovanili.

Taglio del nastro venerdì 28 settembre, alle ore 16.00, quando Amministrazione, cittadini e associazioni saranno impegnati nel rifacimento dell’Arena della Pace con l’intrattenimento musicale della Scuola di Ballo “Barrio Caliente”.

La giornata di sabato 29 (start ore 10.00) sarà dedicata ai Laboratori di co-progettazione della Villa con la partecipazione delle realtà associative e di quanti vorranno esprimere la propria di idea sul futuro di questo polmone verde della città. Nel corso dei laboratori si terranno le animazioni di “Arca Allegra”, “Amici di Handi” e “Legambiente” e il torneo di basket organizzato “Martina Tre”. Alle ore 21.00, nel Chiostro del Carmine, si potrà assistere al concerto di Renzo Rubino (voce e pianoforte) e Raffaele Casarano (sassofono) che renderanno “Omaggio a Lucio Dalla”, un momento magico, a cura del Locomotive Jazz Festival, di musica e parole per ricordare il grande cantautore bolognese scomparso sei anni fa.

Domenica 30 settembre sarà dedicata alle attività aperte e gratuite: ore 9.30 Yoga per bambini ed adulti a cura della scuola di ballo “Barrio Caliente”; ore 10.30 Tai Chi Quan con l’ASD Fiore d’Oro; ore 11.30 animazione a cura dell’ Associazione Culturale Musicale “Armonie d’Itria”- Complesso Bandistico di Città di Martina Franca, ore 18.00 Animazione interattiva per bambini A.P.E. del maestro Alexander a cura di Nicola Masciullo.

Fra gli obiettivi di Governo – dichiarano le Consigliere Alba Lupoli e Angelita Salamina impegnate nell’organizzazione della tre giorni – c’è quello di favorire la partecipazione piena e consapevole dei cittadini nei processi decisionali democratici attraverso la sperimentazione di nuove pratiche di coinvolgimento dei privati nelle scelte pubbliche e nelle decisioni amministrative”.

Una comunità si ritrova quando i cittadini si riconoscono intorno ad un’idea, alla costruzione di un progetto. Pensare e progettare insieme Villa Carmine è solo il primo passo di questo processo. Questo Festival della Partecipazione sarà anche un momento di incontro, integrazione e socializzazione e offrirà alla città una opportunità di confronto ma anche di intrattenimento.
Martina ha un forte senso di comunità e sono sicura che i cittadini risponderanno a questo appuntamento con la propria presenza e il proprio contributo. Un ringraziamento particolare alle associazioni che stanno aderendo con entusiasmo”, dichiara l’Assessore alla Partecipazione, Valentina Lenoci.


commenti

E tu cosa ne pensi?