Ceglie Messapica: Gestione rifiuti agro, polemiche “social” tra opposizione e maggioranza

/ Autore:

Ambiente, Politica



Fa discutere la gestione dei rifiuti nell’agro a Ceglie Messapica. Tutto nasce dalla nuova normativa adottata dall’Amministrazione Comunale per gestire nel migliore dei modi la situazione e soprattutto per scongiurare il fenomeno degli incivili che molto spesso abbandonano rifiuti nelle campagne. L’iniziativa dell’Amministrazione Comunale prevede il divieto di conferimento dei rifiuti nei contenitori dalle ore 6 alle 18, con multe che vanno da 300 fino a 3000 euro per i trasgressori. 

Iniziativa poco utile e che non ha portato risultati concreti, a detta  dell’ex consigliere di maggioranza, ora all’opposizione, Riccardo Manfredi, che tramite la propria pagina Facebook ha postato una foto con contenitori pieni negli orari in cui dovrebbe essere vietato il conferimento. La polemica sempre sulle pagine social è continuata per giorni e sula vicenda è intervenuto anche l’Assessore all’Ambiente del Comune messapico, Antonello Laveneziana, che non ha lesinato qualche frecciatina: “Solo critiche ma zero proposte, commenta l’Assessore. “L’Amministrazione sta lavorando alacremente”. La polemica sempre a mezzo social, non si è fermata solo a qualche battuta ma sono stati diversi i temi toccati. Sempre il consigliere di opposizione Riccardo Manfredi ha contestato all’attuale Amministrazione di non aver avallato le proposte dell’ex Assessore all’Ambiente Daniele Gioia, che dopo i cambiamenti all’interno della maggioranza di inizio Giugno è diventato membro dell nuova opposizione cegliese. Le proposte dell’ex Assessore prevedevano la raccolta porta a porta per limitare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti nell’agro e per evitare l’indifferenziata con ulteriori costi per le casse comunali, proposte che furono però respinte dal Sindaco Caroli, considerate troppo dispendiose. Nella polemica, l’Assessore Laveneziana ha voluto lanciare un messaggio, una sorta di appello ai cittadini e a tutti coloro che nei mesi estivi frequentano abitualmente la campagna cegliese. Un appello al buon senso, perchè senza l’abbandono di rifiuti nell’agro e seguendo le indicazione della nuova iniziativa, non ci sarebbero costi aggiuntivi per gli interventi degli operatori. Nell’intervento sempre a mezzo social, l’Assessore Laveneziana ha anche difeso la scelta dell’Amministrazione comunale, tanto criticata, sottolineando a più riprese gli evidenti risultati della stessa: “Serve solo buon senso, più senso civico e collaborazione” – commenta Laveneziana. “L’Amministrazione sta facendo tutto il possibile per gestire al meglio la situazione rifiuti nell’agro. L’iniziativa intrapresa sta già portando dei risultati, può accadere qualche disguido ma tutto è sempre risolto nel migliore dei modi. Vanno bene le critiche ma a patto che siano davvero utili a tutta la comunità“. 


commenti

E tu cosa ne pensi?