Aro Brindisi 1: Monteco fuori dall’appalto per omessi pagamenti. E ora?

/ Autore:

Società


Fuori da un appalto da oltre 160 milioni per meno di 10mila euro. Monteco, unica partecipante alla gara per il servizio di raccolta differenziata dell’ARO Brindisi 1, è stata esclusa dalla stessa per omesso pagamento di tributi locali da destinare al Comune di Brindisi. La decisione è stata presa dal dirigente del settore ambiente del comune di Ceglie Messapica, ente capofila dell’ARO che comprende 9 comuni (oltre a Ceglie ci sono Erchie, Francavilla Fontana, Latiano, Oria, Torre Santa Susanna, San Michele Salentino, San Pancrazio e Villa Castelli).

A commentare sulla stampa quanto accaduto ci ha pensato la commissaria prefettizia di Ceglie, Erminia Cicoria: “Non si è trattato di revoca di affidamento, ma di esclusione della ditta per accertata mancanza di un requisito necessario … Non una valutazione discrezionale, quindi, ma la conclusione di una fase obbligatoria dei procedimenti di gara, cioè la fase dell’accertamento dei requisiti dichiarati all’atto della partecipazione alla gara”.

Insomma, una leggerezza che è costata carissima all’azienda e che ora apre ad una nuova, delicatissima fase. Prosegue Cicoria: “Adesso si apre una fase sicuramente delicata, che andrà gestita con equilibrio e concretezza, nel rispetto delle norme”.

Lo stesso commissario cegliese ha quindi annunciato di voler convocare una riunione dei sindaci dell’Aro, cercando al contempo di evitare disagi alla comunità, andando al più presto a una nuova gara e a un nuovo contratto (che dovrebbe durare 9 anni). Da parte sua, la Monteco – unica partecipante alla gara cancellata – dovrà ora decidere se presentare o meno il ricorso al Tar.


commenti

E tu cosa ne pensi?