Innova Locorotondo propone l’intitolazione delle strutture comunali a Ubaldo Amati, Giorgio Petrelli e Peppe Campanella

/ Autore:

Politica


Come anticipato qualche giorno fa, il gruppo Innova Locorotondo il prossimo lunedì 14 giugno porterà in Consiglio Comunale la proposta d’intitolare la sala consiliare, l’auditorium comunale, l’asilo nido e il centro sociale di Via Difesa ai 3 ai sindaci Ubaldo Amati, Giuseppe Campanella e Giorgio Petrelli. Di seguito il comunicato ricevuto.

Durante il Consiglio Comunale che si terrà lunedì 14 giugno 2021, il Gruppo dei Consiglieri di INNOVA Locorotondo, Marianna Cardone, Giovanni Oliva, Lucia Calella e Grazia Ruggiero, proporrà una mozione per l’intitolazione della sala consiliare, dell’auditorium comunale, dell’asilo nido e del centro sociale di via difesa ai 3 sindaci Ubaldo Amati, Giuseppe Campanella e Giorgio Petrelli.

Tre figure importanti per lo sviluppo, la promozione e la tutela della salute di Locorotondo presenti nel cuore e nella memoria di tutti noi locorotondesi.

Il ruolo che Ubaldo Amati, Giorgio Petrelli e Giuseppe Campanella hanno svolto per la crescita e lo sviluppo del paese è scritto nel nostro DNA, per questa ragione, si propone l’intitolazione di alcuni luoghi simbolo:

  1. la Sala Consigliare del Comune di Locorotondo e l’Auditorium Comunale al Dott. Ubaldo Amati;
  2. il centro sociale di via Difesa, così importante nella fase iniziale delle vaccinazioni, al Dott. Giorgio Petrelli;
  3. l’asilo nido sito nel plesso scolastico “Guarella” dell’I.C. Marconi-Oliva di Locorotondo al Prof. Giuseppe Campanella.

L’iniziativa vuole essere non solo un momento commemorativo, ma un ponte culturale tra la storia del paese e le nuove generazioni, perché storia e memoria sono la cartina tornasole di un paese civile e consapevole, pronto ad affrontare il futuro.

La spinta verso questa proposta è nata anche grazie alla cospicua raccolta firme dei cittadini locorotondesi per l’intitolazione della Sala Consigliare al Dott. Ubaldo Amati, a seguito della sua prematura scomparsa a causa dell’attività sul campo nella prevenzione della diffusione del virus Covid-19.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?