INNOVA chiarisce l’equivoco: il progetto Costa dei Trulli è un sostegno economico indispensabile a turismo e cultura

/ Autore:

Politica


Pubblichiamo un comunicato relativo alla posizione del Gruppo INNOVA Locorotondo sulla decisione dell’Amministrazione comunale di non partecipare al progetto di rivalutazione turistica Costa dei Trulli.
Lo scorso 17 maggio 2021 presso il Castello Carlo V di Monopoli, 9 sindaci afferenti al territorio denominato Costa dei Trulli hanno sottoscritto un accordo di rilancio territoriale post pandemia. Locorotondo è stato invitato a partecipare a questo tavolo, ma purtroppo è conseguito un diniego da parte dell’Amministrazione.

Il Comune di Locorotondo nella figura del Sindaco Antonio Bufano, ha ricevuto le coordinate che guideranno la rete, sia a livello strategico che operativo. Per tale ragione dai banchi del Gruppo INNOVA è scaturita grande incredulità di fronte alla negazione di una possibilità economica e di sviluppo concreta.

L’obiettivo di Costa dei Trulli è realizzare operativamente progetti culturali e di implementazione turistica per i territori coinvolti, così da sostenere maggiormente le imprese che lavorano nel campo del turismo, della ristorazione e della cultura, colpite duramente dalla crisi economica dovuta al COVID.

A livello tecnico è stato realizzato un protocollo d’intesa tra comuni, del tutto identico a molti altri, per esempio quello che regola le intese tra i comuni della Valle d’Itria, quindi autorevole e funzionale rispetto alle azioni da compiere.

Nel dubbio che l’Amministrazione non abbia compreso tali presupposti e l’entità dei benefici del progetto, INNOVA si sente in dovere di spiegare di cosa si tratta concretamente: è una rete che mette a sistema un’area, al fine di ricevere benefici economici e al contempo di gestire il reperimento di queste stesse risorse per il potenziamento dei servizi turistici e dei trasporti. Inoltre il protocollo è una forma snella di accordo con lo scopo di esercitare congiuntamente una pluralità di funzioni, senza costi aggiuntivi e con meno burocrazia al fine di coordinare anche i rapporti finanziari a favore dei comuni.

L’idea prende la sua origine dal festival omonimo, attivo già da anni e che racchiude al suo interno diverse attività quali eventi sportivi, culturali e musicali. Tali attività non saranno più concepite come isole solitarie, ma rientreranno a pieno titolo in questa organizzazione sistematica e strategica.

Costa dei Trulli è una rete di comuni che può coesistere con progetti collaterali, ne è la dimostrazione la partecipazione del Comune di Alberobello, presente come il nostro paese anche nel già menzionato protocollo Valle d’Itria. È evidente quindi, che la non partecipazione dell’Amministrazione Comunale al progetto, danneggerà Locorotondo negli anni a venire, declassando a fanalino di coda rispetto a comuni oggi più lungimiranti. Per coscienza o incoscienza, si tratta dell’ennesimo caso di inadeguatezza politica e di mancanza di visione.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?